Mondiale di ciclocross: frode tecnologica, bici con motorino

Mondiale di ciclocross: frode tecnologica, bici con motorino
31 gennaio 2016

ciclocrossFrode tecnologica al Mondiale di ciclocross di Zolder. Gli ispettori dell’Unione ciclistica internazionale hanno sequestrato la bicicletta della campionessa europea Women Youth dello scorso 7 novembre, la diciannovenne belga Femke Van DenDriessche, partecipante al mondiale Under 23. L’inganno è stato scoperto grazie ad un nuovo sistema a scansione, collegato con una app tramite tablet. La bici è stata sequestrata e l’atleta allontanata dalla propria federazione.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Coronavirus, è morto Donato Sabia. Due volte finalista alle Olimpiadi


Commenti