Due morti sul lago di Garda, indagati due turisti tedeschi

Due morti sul lago di Garda, indagati due turisti tedeschi
Greta Nedrotti, 25 anni, e Umberto Garzarella, 37 anni
20 giugno 2021

Due turisti tedeschi sono stati indagati a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso. Erano a bordo del motoscafo che nella notte nelle acque del lago di Garda a Saló ha travolto l’imbarcazione sulla quale erano fermi il 37enne Umberto Garzarella, morto sul colpo e ritrovato cadavere,  e Greta Nedrotti di 25 annegata e della quale in serata si è trovato il corpo senza vita. In base agli elementi attuali gli inquirenti ritengono si tratti di un incidente. Intanto, sarebbe stato individuato il motoscafo che secondo le indagini, ha travolto l’imbarcazione senza poi fermarsi. I carabinieri hanno ascoltato le persone che erano a bordo del motoscafo noleggiato nella giornata di ieri.

Il 37enne è dello stesso paese bresciano, mentre la ragazza che era con lui è di Toscolano Maderno. I due giovani si erano avvicinati a Salò in barca nel pomeriggio di ieri per assistere al passaggio delle auto della Mille Miglia storica. Tra Saló e San Felice del Benaco, sulla sponda bresciana del Lago di Garda questa notte, prima delle 5, è stato trovato il cadavere dell’uomo, su una barca che aveva danni da urto. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del Nucleo investigativo di Brescia oltre alla Guardia Costiera. Garzarella concessionario di un centro assistenza di impianti termici, era appassionato di nautica. Aveva trascorso il pomeriggio di ieri a Saló per assistere al passaggio della Mille Miglia insieme ad un gruppo di amici.

Leggi anche:
Tokyo2020, nuoto: staffetta 4X100 mista, l'Italia è di bronzo
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti