Morto a 89 anni Martin Landau, comandante Koenig in ‘Spazio 1999’

Morto a 89 anni Martin Landau, comandante Koenig in ‘Spazio 1999’
17 luglio 2017

Il cinema piange Martin Landau, l’indimenticabile comandante Koenig in ‘Spazio 1999’, serie fantascientifica cult ideata da Gerry e Sylvia Anderson. L’attore, nato a New York il 20 giugno del 1928, è morto ieri sera a Los Angeles per problemi cardiaci. Aveva vinto anche un premio Oscar nel 1995 come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione di un anziano e sofferente Bela Lugosi in ‘Ed Wood’ (1994), per la regia di Tim Burton. Nato a New York, era figlio di due immigrati austriaci di origine ebraica. Nel 1955, assieme ad altri 2.000 partecipanti, tenta l’audizione per entrare all’Actors Studio, la scuola attoriale di Lee Strasberg: solo lui e Steve McQueen vengono ammessi.

Tra le sue prime apparizioni cinematografiche, da ricordare quella nel film ‘Intrigo internazionale’ (1959), di Alfred Hitchcock. Dal 1974 al 1977 interpreta la serie televisiva ‘Spazio 1999’. Nel 1988 conquista infatti un ruolo di rilievo a fianco di Jeff Bridges in ‘Tucker – Un uomo e il suo sogno’ di Francis Ford Coppola. La parte gli procura la nomination agli Oscar e gli fa vincere un Golden Globe. L’anno successivo recita in ‘Crimini e misfatti’ (1989), insieme a Woody Allen. Landau dal 1993 ha divorziato dalla moglie Barbara Bain, dalla quale ha avuto due figlie: Susan (1960, produttrice) e Juliet (1965, attrice).

Leggi anche:
Paolo Virzì premia il corto "Dodici minuti di pioggia"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti