Premier Finlandia Marin da Draghi: nella Nato il prima possibile

Premier Finlandia Marin da Draghi: nella Nato il prima possibile
Sanna Marin e Mario Draghi
19 maggio 2022

Nel giorno in cui gli ambasciatori di Finlandia e Svezia hanno consegnato la richiesta ufficiale di adesione alla Nato, la prima ministra della Repubblica di Finlandia Sanna Marin da Roma, dove ha incontrato il presidente del Consiglio Mario Draghi, ha chiesto una approvazione rapida. “Vogliamo assicurarci che ogni Stato membro della Nato ratifichi la nostra domanda il prima possibile. Penso che questa sia la questione chiave quando si tratta di sicurezza: un processo di ratifica il più rapido possibile è la migliore garanzia di sicurezza per la Finlandia e per la Svezia in questa fase”.

Draghi si è detto d’accordo sul velocizzare le procedure interne. “Il nostro colloquio avviene in un momento storico per l’Europa e per la Finlandia – ha detto il premier -. La richiesta di adesione alla Nato è una chiara risposta all’invasione russa dell Ucraina e alla minaccia che rappresenta per la pace in Europa, per la nostra sicurezza collettiva. L’Italia appoggia con convinzione la decisione della Finlandia, così come quella della Svezia”. “Sono molto grata del sostegno” del presidente Draghi alla nostra adesione alla Nato. L’Italia può contare sul fatto che la Finlandia sarà un partner affidabile nella Nato e contribuirà alla sicurezza di tutta l’Alleanza”, ha replicato la prima ministra finlandese, aggiungendo che “la nostra partecipazione alla Nato rafforzerebbe la sicurezza della Finlandia ma anche l’Alleanza nel suo insieme”.

Leggi anche:
Elisabetta II di nuovo in pubblico, sotto una fitta pioggia

Per la Marin è anche “importante è che il nostro vicino, la Svezia, abbia deciso di fare richiesta. La Finlandia e la Svezia apporteranno insieme un grande contributo alla stabilità e alla sicurezza della regione del Mar Baltico e dell’Europa del Nord ma anche in Europa in generale”, ha insistito il capo del governo di Helsinki. “Noi abbiamo un esercito forte e moderno e siamo già in grado di agire con la Nato grazie alla nostra stretta collaborazione. Abbiamo già partecipato a molte operazioni internazionali della Nato negli ultimi 20 anni”, ha concluso Sanna Marin.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti