Roma, candidatura a sindaco di un ventenne: è caos sui social

Roma, candidatura a sindaco di un ventenne: è caos sui social
Il Palazzo Senatorio, piazza del Campidoglio a Roma, sede dell'Assemblea e della giunta capitolina
27 settembre 2020

Caos sui social dopo che diverse decine di utenti hanno commentato la candidatura a sindaco di Roma del giovane Federico Lobuono, 20 anni, convinti fosse il frontman di Italia Viva. Molti supporter di Matteo Renzi, conoscendo il passato di Lobuono, hanno condiviso la notizia apparsa su giornali e siti sposando la causa della neonata lista La Giovane Roma. Italia Viva non ha ancora comunicato nulla a livello ufficiale, ma in molti su Facebook e Instagram stanno chiedendo al partito di prendere in considerazione il profilo del giovane ventenne. Lobuono ha già dichiarato di non voler rinnegare nulla del suo passato politico: “Questo progetto è una cosa diversa e vuole superare le dinamiche da politica tradizionale”, ha sottolineato il leader de La Giovane Roma.

“Ci lanciamo in questa sfida, sappiamo che è difficile ma siamo convinti sia una scelta coraggiosa. Dobbiamo ridare voce ai giovani e rompere una volta per tutte la retorica dannosa per cui forse, un giorno, arriverà il nostro momento. Non è così. Noi siamo il futuro, è vero, ma vogliamo incidere sul presente”. Ha esordito così Lobuono, 20 anni, il più giovane candidato a sindaco di Roma Capitale nella storia della Repubblica italiana e leader della neonata lista “La Giovane Roma”. Interamente composta da candidati under 25, La Giovane Roma è la prima lista civica in corsa per il Campidoglio a sfidare la sindaca Virginia Raggi. “Mentre alcuni si scannano sulle primarie e altri giocano a fare gli attendisti, noi abbiamo deciso di costruire una lista diversa, giovane e aperta, che non teme il confronto e mette in discussione una visione malsana di Roma”, chiarisce Lobuono.

Leggi anche:
La maggioranza esplode sul Mes. La Meloni: anche Conte ora ci dà ragione
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti