Sassuolo-Milan 1-2, i rossoneri aritmeticamente in Europa League

Sassuolo-Milan 1-2, i rossoneri aritmeticamente in Europa League
22 luglio 2020

Vincendo 2-1 sul campo del Sassuolo, il Milan di Pioli ha conquistato la qualificazione alla prossima Europa League con tre turni di anticipo. Uomo-copertina sempre Zlatan Ibrahimovic, autore della doppietta decisiva al Mapei Stadium già nel primo tempo, con un colpo di testa in tuffo al 19′ e vincendo l’uno contro uno su Consigli in pieno recupero, sempre su assist di Calhanoglu. Nel mezzo il rigore di Caputo che illude De Zerbi.

PIOLI FINO AL 2022

Il Milan ha anche ufficialmente comunicato il rinnovo di Stefano Pioli fino al 30 giugno 2022, salta così l’arrivo di Rangnick. La società rossonera, al termine della gara contro il Sassuolo, ha annunciato la conferma di Pioli come allenatore per le prossime due stagioni. “Sono molto felice per questo accordo – ha dichiarato l’amministratore delegato del Club Ivan Gazidis -. Stefano ha dimostrato di essere in grado di offrire quella visione del calcio che pensiamo e vogliamo per il nostro Club, un calcio entusiasmante, moderno e appassionato. Questa non è una decisione basata sulle recenti vittorie, ma sul modo in cui Stefano ha costruito spirito di squadra e unità di intenti, il modo in cui ha migliorato le prestazioni dei singoli giocatori e del collettivo, il modo in cui ha fatto sua la nostra visione, e su come trasferisce la sua personalità e i valori del nostro Club”.

Leggi anche:
Gp Emilia Romagna, Vinales pole. Bagniaia quinto, Rossi settimo

“Sono felice e orgoglioso della fiducia che ho ricevuto dal Milan – ha poi dichiarato Pioli -. Voglio ringraziare tutti, compresi i nostri fan, che ci mancano molto allo stadio, ma con cui siamo sempre vicini e solidali. Come ho detto molte volte, il nostro futuro è oggi. Dobbiamo restare concentrati e determinati, essere uniti, essere una vera squadra. Siamo all’inizio di un percorso straordinario. Se continuiamo a lavorare in questo modo, cresceremo ancora e saremo sempre più competitivi”. “Stefano è diventato il nostro allenatore in un momento molto difficile – ha infine dichiarato il direttore tecnico Paolo Maldini -. Abbiamo sempre sostenuto che ci sarebbe voluto del tempo per vedere i risultati del suo lavoro e abbiamo avuto la conferma che la qualità e la professionalità pagano sempre. Stefano è l’uomo giusto per guidare la squadra che vogliamo: una squadra di successo, giovane e affamata di vittorie”.

Risultati: Atalanta-Bologna 1-0, Sassuolo-Milan 1-2, Mercoledì 22 luglio: Parma-Napoli (ore 19.30), Inter-Fiorentina (ore 21.45), Lecce-Brescia (ore 21.45), Sampdoria-Genoa (ore 21.45), Spal-Roma (ore 21.45), Torino-Verona (ore 21.45), Giovedì 23 luglio, Udinese-Juventus (ore 19.30), Lazio-Cagliari (ore 21.45)

Classifica: Juventus 80, Atalanta 74, Inter 72, Lazio 69, Milan 59, Roma 58, Napoli 56, Sassuolo 48, Verona 45, Bologna 43, Cagliari, Fiorentina 42, Sampdoria 41, Parma 40, Torino 37, Udinese 36, Genoa 33, Lecce 29, Brescia 22, Spal 20.

Leggi anche:
Gp Emilia Romagna, Vince Vinales. Bagnaia cade mentre è in testa

Prossimo turno (36esima giornata): Venerdì 24 luglio: ore 21.45 Milan-Atalanta; Sabato 25 luglio: ore 17.15 Brescia-Parma; ore 19.30 Genoa-Inter; ore 21.45 Napoli-Sassuolo; Domenica 26 luglio: ore 17.15 Bologna-Lecce; ore 19.30 Cagliari-Udinese; ore 19.30 Verona-Lazio; ore 19.30 Roma-Fiorentina; ore 19.30 Spal-Torino; ore 21.45 Juventus-Sampdoria.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti