Uccise il marito violento nel sonno: condannata a dieci anni

Uccise il marito violento nel sonno: condannata a dieci anni
25 novembre 2017

Uccise il marito in preda alla disperazione, dopo anni di violenze domestiche. Ora la donna, A.M., 47 anni, di origini marocchine, dovra’ scontare la pena definitiva a 10 anni di carcere. E’ stata arrestata dagli investigatori della Polizia di Stato. A.M. da anni viveva in un appartamento messo a disposizione dal Comune di Fiume Veneto (Pordenone), localita’ dove il delitto si era consumato. A occuparsi di lei erano anche gli assistenti sociali, poiche’ soffre di una grave patologia degenerativa che le impedisce la deambulazione. Adesso e’ stata trasferita nel carcere femminile di Trieste, ma l’istanza e’ gia’ sul tavolo del magistrato di sorveglianza per trovare una collocazione idonea rispetto alla malattia che la affligge da anni.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti