314 palestinesi uccisi a Gaza dall’inizio delle ostilità

19 luglio 2014

Circa 2.270 i feriti secondo i servizi sanitari della Striscia. Ban Ki-moon atteso nella regione

Cinque corpi senza vita sono stati estratti questa mattina dalle macerie di una casa colpita da un raid israeliano a Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza. Sale così a 314 il numero delle vittime palestinesi di 12 giorni di ostilità tra Israele e Hamas. Lo ha riferito il portavoce dei servizi sanitari di Gaza, Ashraf al-Qudra, aggiungendo che i feriti sono circa 2.270.

Intanto il presidente americano Barack Obama ha ribadito venerdì il diritto di Israele di difendersi dai lanci di razzi da parte di Hamas, invitando però il governo israeliano a evitare una ulteriore inasprimento dell’offensiva. Come riporta il sito della Bbc, in un colloquio con il premier israeliano Benjamin Netanyahu Obama ha espresso la sua preoccupazione per l’alto numero di vittime palestinesi. Sabato arriverà nella regione anche il segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon per cercare di mettere fine al conflitto, come ha spiegato il suo portavoce Jeffrey Feltman. (TMNews)

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti