Agli ottavi Juventus-Tottenham e Shakhtar-Roma

Agli ottavi Juventus-Tottenham e Shakhtar-Roma
11 dicembre 2017

Saranno gli inglesi del Tottenham e gli ucraini dello Shakhtar ad affrontare Juventus e Roma negli ottavi di finale della Champions League. Gli ottavi sono in programma il 13, 14, 20 e 21 febbraio (andata) e il 6, 7, 13 e 14 marzo (ritorno). Questi gli acoppiamenti: JUVENTUS (Ita)-Tottenham (Ing), Basilea (Svi)-Manchester City (Ing), Porto (Por)-Liverpool (Ing), Siviglia (Spa)-Manchester Utd (Ing), Real Madrid (Spa)- Psg (Fra), Shakhtar (Ukr)-ROMA (Ita), Chelsea (Ing)-Barcellona (Spa), Bayern (Ger)-Besiktas (Tur). I quarti si giocheranno il 3-4 aprile e il 10-11 aprile (sorteggio a Nyon il 16 marzo); le semifinali il 24-25 aprile e l’1-2 maggio 2018 (sorteggio il 13 aprile a Nyon). Finale il 26 maggio 2018 a Kyev.

ALLEGRI “Ci aspetta Wembley, uno dei templi sacri di questo sport. Gli Spurs sono giovani e hanno talento, ma se saremo Juve ce la faremo!”. Massimiliano Allegri affida a Twitter il suo commento sull’esito del sorteggio degli ottavi di Champions che ha riservato il Tottenham ai bianconeri.

TOTTI “Per quello che c’era è andata abbastanza bene. Ma lo Shakhtar non va sottovalutato: è forte fisicamente e tecnicamente e specialmente in casa è davvero temibile”. Parola di Francesco Totti che commenta così a Premium il sorteggio degli ottavi di Champions he vedrà la Roma affrontare gli ucraini dello Shakhtar. “Più si va avanti in questa competizione – continua – più si fa difficile. In questo momento a Roma c`è tanta armonia, la stiamo trovando anche grazie ai risultati e Di Francesco sta dando tutto se stesso per far sì che questo momento possa durare fino alla fine della stagione. Come allenatore Eusebio mi ha sorpreso e penso che migliorerà ancora. E anche la Roma può ancora crescere: ora parleremo con Monchi e con il mister e cercheremo di rendere la rosa ancora più competitiva. Il campionato è ancora l`obiettivo principale. Non dobbiamo nasconderci: in Champions affronteremo squadre più competitive della Roma, ma questo non significa che non daremo tutto per andare avanti il più possibile. Io mi sto adattando a questo nuovo ruolo, mi diverto e cerco di contraccambiare con le mie competenze”.

Leggi anche:
Sassuolo-Inter 0-3, Conte si rialza dopo il ko contro il Real

NEDVED “Il Tottenham è un sorteggio normale: non lo abbiamo mai incontrato in competizioni europee, mentre quest`estate in amichevole abbiamo perso. Vedremo come andrà tra due mesi”. Pavel Nedved commenta così, a Premium, il sorteggio degli ottavi di finale di Champions che vedrà opporta la Juventus alla squadra inglese. “È una squadra molto solida – continua – con un grandissimo allenatore che sfrutta un ottimo potenziale offensivo. Ma dobbiamo concentrarci soprattutto su di noi, se lo faremo avremo ottime possibilità. Complesso finali perse? Firmerei ogni anno per arrivare in finale di Champions, poi vada come vada”. Su Dybala dice: “Può avere alti e bassi, alla sua età, ma sa che ha una società che gli sta vicino a cui si può appoggiare per ogni evenienza. L`unico consiglio che posso dargli e di dare sempre il massimo in allenamento, fare sacrifici nella vita privata: così può diventare davvero grande. Allegri è uguale con tutti i giocatori, alla Juve è così: anche Higuain, quando non stava bene, andava in panchina. Alla Juventus gioca solo chi è al massimo della condizione. Prima di Napoli capitava che ci si spegnesse la spina, ogni tanto, ma dopo Napoli abbiamo dimostrato che si vince solo se ci sacrifichiamo tutti assieme: a Napoli abbiamo ritrovato la nostra compattezza”.

Leggi anche:
AD10S Diego, i funerali di Maradona: turbine di lacrime e folla
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti