Carenza di CO2, in Germania tremano i produttori di birra

17 settembre 2022

La carenza di anidride carbonica sta spingendo i produttori tedeschi di bevande gassate a tagliare la produzione e a lanciare l’allarme sui rischi di fallimento. Lo segnala il sito del quotidiano Financial Times. “Sempre più aziende del settore delle bevande che dipendono dalla disponibilità di CO2 devono ridurre significativamente la loro produzione o interromperla del tutto”, ha detto al Financial Times Holger Eichele, capo dell’associazione tedesca dei produttori di birra. “Per molte delle aziende colpite, ciò ha conseguenze drammatiche”.

La carenza di CO2 è peggiorata da mesi – si legge sul FT – poiché i prezzi record del gas hanno portato a una riduzione della produzione. Ma si è aggravata in Germania quando il più grande produttore di ammoniaca e urea del paese, SKW Piesteritz, ha interrotto la produzione due settimane fa in risposta a una nuova tassa che spingerà i prezzi del gas ancora più in alto.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
L'Ue impone tetto a 60 dollari al barile su greggio Russia


Commenti