Caso Agnelli-Conte, la Procura Federale apre inchiesta

Caso Agnelli-Conte, la Procura Federale apre inchiesta
Antonio Conte e Andrea Agnelli
12 febbraio 2021

Il Procuratore Federale Giuseppe Chiné ha aperto un`inchiesta relativa al comportamento di dirigenti e tesserati della Juventus e dell’Inter durante e al termine della gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia disputata martedì 9 febbraio. “Al riguardo è già stato convocato il quarto ufficiale della gara, Daniele Chiffi”, riferisce una nota della Figc. Le immagini televisive avevano mostrato una lite in diretta tra l’allenatore dei nero-azzurri, Antonio Conte, e il presidente della Juventus, Andrea Agnelli.

“C’è poco da aggiungere, le immagini parlano chiaramente: quello che è successo è brutto, ma non sta a me giudicare perché sia accaduto né tantomeno ciò che si doveva fare – afferma Leonardo Bonucci -. Ovviamente noi dobbiamo essere sempre da esempio, ma a volte è difficile. Quando scendi in campo la situazione ambientale non ti fa pensare. In alcuni momenti, l’adrenalina e la tensione ti fanno diventare qualcosa di diverso rispetto a quello che vorresti essere o trasmettere, capitano episodi come questo, amplificati dallo stadio vuoto con i microfoni a bordo campo che trasmettono anche uno starnuto” ha spiegato il difensore juventino.

“Bisognerebbe enfatizzare meno, perché sfido chiunque a non avere momenti di tensione in ambito lavorativo che possano sfociare in una discussione o una litigata, che sia un campo di calcio o un ufficio. Siamo essere umani. Però ripeto, dobbiamo sempre cercare di essere da esempio, anche nelle situazioni che ci possono sfuggire di mano. Prima nessuno ci faceva caso con lo stadio pieno perché non si sentiva e non si vedeva, non è niente di nuovo. In uno sport dove la posta in palio è alta può succedere di incappare in una situazione spiacevole” conclude Bonucci.

Leggi anche:
L'Ungheria ferma la Francia sull'1-1 a Fiola risponde Griezman
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti