Figliuolo: “Vaccini? Ora progetto capillarizzazione”

Figliuolo: “Vaccini? Ora progetto capillarizzazione”
21 settembre 2021

Sono 3.377 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri 2.407), mentre le vittime sono 67 (ieri 44). E’ quanto si legge nel bollettino odierno del ministero della Salute. Compresi i guariti e coloro che invece sono deceduti, dall’inizio dell’epidemia il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 sono 4.641.890, mentre da febbraio 2020 il totale delle vittime è pari a 130.421. Gli attuali positivi sono in tutto 109.513, pari a -3.001 rispetto a ieri (-1.022 il giorno prima).

SCARICA IL BOLLETTINO ODIERNO

Sul fronte dei tamponi, in totale, compresi quelli molecolari e quelli antigenici, sono stati 330.275, ovvero 207.834 in più rispetto ai 122.441 di ieri. Il tasso di positività si attesta all’1% (l’approssimazione di 1,02%), mentre ieri era 2%. Mettendo sotto la lente d’ingrandimento il sistema sanitario, le degenze in area medica e in rianimazione sono in diminuzione. Segno meno, infatti, per i posti letto occupati nei reparti Covid ordinari, che oggi sono -45 (ieri +53), per un totale di 3.937 ricoverati. Segno meno anche per quanto riguarda i posti letto occupati in terapia intensiva: -7 (ieri -7), numero che porta il totale dei malati più gravi a 516, con 38 ingressi in rianimazione (rispetto ai 21 di ieri).

Figliuolo: non ci fermiamo a 82%, difendere prima linea

“Oggi siamo a oltre 41.270.000 inoculazioni di persone completamente vaccinate, il 76,3% della platea dei vaccinabili, davvero un ottimo risultato, è ovvio si può fare sempre meglio: se ci fermassimo ora arriveremmo all’82% delle prime inoculazioni, ma non ci fermiamo, andiamo avanti, stiamo facendo le dosi aggiuntive per gli immunocompromessi e a breve, quando il Cts ci darà il via libera, partiremo con Rsa, gli over 80 e il personale sanitario in prima linea”. Così il commissario all’emergenza Covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo, a margine di una visita a Roma al Circolo Ufficiali “Pio IX”, dove Iveco Defence Vehicles e G.G.G. Hanno consegnato un veicolo multiruolo con allestimento trasporto vaccini alla Struttura Commissariale per l`Emergenza Covid-19.

Leggi anche:
Nel centrodestra si riapre fronte Ue, Salvini: nuovo gruppo con Le Pen

“La prima linea – ha sottolineato – va difesa: se non abbiamo personale sanitario che opera nelle corsie non solo per i malati Covid, ma per tutti gli altri, per questo mi appello alla vaccinazione, si possono decongestionare gli ospedali e ripartire con le attività normali, che per qualcuno di noi vuol dire la vita”. “La grande sfida logistica è stata portare i vaccini ai comuni. C’è stato un grandissimo sforzo logistico e siamo riusciti a portare nel momento giusto i vaccini in modo tale da fare 500mila inoculazioni al giorni”, ha ricordato Figliuolo, concludendo che “l’ultimo miglio è continuare con un progetto di capillarizzazione, per portare i vaccini in giro per l’Italia”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti