Fiorentina-Genoa 1-1, Milenkovic riacciuffa il Genoa al 98′. Primo punto per Prandelli

Fiorentina-Genoa 1-1, Milenkovic riacciuffa il Genoa al 98′. Primo punto per Prandelli
Nikola Milenković
8 dicembre 2020

Nel posticipo della decima giornata di campionato di serie A, icredibile pareggio della Fiorentina che riesce a recuperare la rete del Genoa segnata da Pjaca all’89’ con un gol al 98′ di Milenkovic. In precedenza annullata una rete a Bonaventura dopo VAR review. Con  l’1-1 al ‘Franchi’, entrambe le formazioni interrompono una striscia di sconfitte consecutive. Primo punto per Prandelli sulla panchina viola in tre partite, e ritorno al gol per la squadra dopo quattro gare all’asciutto. La classifica dice 9 punti e quart’ultimo posto. Il Grifone aggancia il Torino a quota 6 e non è più penultimo da solo; punto prezioso dopo tre sconfitte di fila. Prandelli schiera un 4-4-3 con Callejon, Vlahovic e Ribéry nel tridente offensivo. Molte assenze: Perin (in porta Marchetti), Criscito, Zappacosta, Biraghi, Behrami, Cassata e Melegoni; nel 4-4-2 di Maran in attacco Shomurodov e Scamacca. Viola subito insidiosi con una punizione di Pulgar smanacciata da Marchetti (2’).

Ancora dal piede del cileno al 12’ un pericolo per la difesa rossoblù che però spazza. Al 17’ si vede il Genoa con una bella azione manovrata, Scamacca prova l’assist di tacco ma Sturaro conclude debolmente, nessun problema per Drągowski. Alla mezz’ora conclusione alta di Ribéry. Al 32’ Shomurodov arriva in ritardo su bel cross di Goldaniga. Al 37’ Zapata non ce la fa, Maran inserisce Ghiglione. Al 39’ cambio obbligato anche per Prandelli: Castrovilli alza bandiera bianca, entra Bonaventura. Prima dell’intervallo, Scamacca non trova bene l’impatto del pallone su suggerimento di Sturaro. Ripresa. Al 52’ Bonaventura fallisce una chance. Al 55’ sempre l’ex Milan non trova il tempo, e neppure Ribéry riesce a concretizzare l’azione. Al 65’ infortunio di Marchetti, lo rileva Paleari tra i pali del Genoa; Maran manda in campo anche Pjaca per Shomurodov.

Leggi anche:
Schumacher jr: "Sono felice di riportare il mio cognome in F1"

Al 68’ clamorosa occasione sciupata dalla Fiorentina, con Bonaventura e Vlahovic che si ostacolano nel momento decisivo. Al 69’ il giovane serbo fa tutto da solo, nel senso che manda fuori da buona posizione. Al 70’ i viola sembrano farcela, ma il gol di Bonaventura viene annullato per un precedente fallo di Jack su Bani. Al 78’ Prandelli gioca le carte Cutrone, Borja Valero ed Eysseric al posto di Vlahovi, Ribéry e Callejon. Risponde Maran all’80’ con Behrami per Radovanovic e Destro per Scamacca. All’86’ Pulgar ci prova con un tiro all’angolino, ma Paleari ci arriva. Svolta all’89’: Borja Valero perde un pallone su Destro che dà l’imbucata a Pjaca per la conclusione vincente: rete confezionata da due subentrati. Al 94’ Destro spreca in contropiede, facendosi chiudere da Drągowski. E al 98’ arriva il pareggio viola con Milenkovic, pronto a ribadire in rete una respinta di Paleari su tentativo di Eysseric (anche in questo caso, protagonisti due sostituti). La panchina viola impazzisce di gioia e Doveri fischia la fine delle ostilità.

Risultati Spezia-Lazio 1-2 Juventus-Torino 2-1, Inter-Cagliari 3-1; Verona-Cagliari 1-1, Parma-Benevento 0-0, Roma-Sassuolo 0-0, Udinese-Atalanta, Crotone-Napoli 0-4, Sampdoria-Milan 1-2, Fiorentina-Genoa 1-1.

Classifica: Milan 26, Inter 21, Juventus, Napoli 20, Sassuolo 19, Roma 18, Lazio 17, Verona 16, Atalanta 14, Bologna, Cagliari 12, Sampdoria, Benevento 11, Udinese, Spezia, Parma 10, Fiorentina 9 Torino, Genoa 6 Crotone 2.

Leggi anche:
Parma-Inter 1-2, Sanchez e Lukaku mandano in fuga Conte

Prossimo turno (undicesima giornata): venerdì 11/12 ore 20.45 Sassuolo-Benevento, sabato 12/12 ore 15 Crotone-Spezia, ore 18 Torino-Udinese, ore 20.45 Lazio-Verona, domenica 13/12 ore 12.30 Cagliari-Inter, ore 15 Atalanta-Fiorentina, Bologna-Roma, Napoli-Sampdoria, ore 18 Genoa-Juventus, ore 20.45 Milan-Parma.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti