Il coronavirus avanza: più di 7300 nuovi contagi, oltre 1.800 nella sola Lombardia. Sempre più morti

Il coronavirus avanza: più di 7300 nuovi contagi, oltre 1.800 nella sola Lombardia. Sempre più morti
14 ottobre 2020

E’ di 7.332 (ieri 5.901)nuovi casi di contagio il bilancio dell’incremento dei casi nelle ultime 24 ore. Oltre 1.800 casi nella sola Lombardia. E’ quanto emerge dall’odierno bollettino del ministero della Salute. Gli attualmente positivi sono 92.445. Di questi, 86.436 sono in isolamento domiciliare, 5.470 sono ricoverati con sintomi e 539 sono ricoverati in terapia intensiva. Sono stati registrati 43 (ieri 41) nuovi decessi che portano a 36.289 il numero totale delle vittime della pandemia. Mentre 152.196 i tamponi processati nelle ultime 24 ore per un totale di quasi 13 milioni di tamponi da inizio emergenza.

Sul fronte guariti/dimessi, nelle ultime 24 ore si sono registrate 2.037 persone, in crescita rispetto a ieri, quando erano state 1.428. Il totale dall’inizio dell’emergenza è ora 244.065. Dopo il picco di 62 nuovi ricoveri in terapia intensiva toccati ieri, nelle ultime 24 ore il ministero della Salute registra una frenata su questo fronte, con 25 nuovi pazienti in rianimazione. Il totale in Italia è ora di 539 persone in terapia intensiva, e 5.470 ricoverati con sintomi. La Lombardia con 1844 decessi è la regione italiana con il maggior numero di contagi nelle ultime 24. In Campania i nuovi positivi sono 818, 657 in Veneto, 575 in Toscana, e 543 nel Lazio. Poco sotto le 500 unita, 499, per l’esattezza, il Piemonte. La regione con il minor numero di nuovi casi è la Basilicata dove se ne registrano 9.

 

LO SCENARIO PER REGIONE

LOMBARDIA

Sono 1.844 i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia, il 6,3% dei 29mila tamponi processati oggi. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 17, con il totale da inizio epidemia che sale a 17.011. In terapia intensiva ci sono 64 persone, il totale dei ricoveri supera quota 700: si arriva oggi a 709 letti occupati negli ospedali.

PIEMONTE

Sono 40.041, 499 in più rispetto a ieri, i contagiati in Piemonte, di cui 296 sono asintomatici. Quattro le persone morte. I ricoverati in terapia intensiva sono 33 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 562 (+79 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 5.792, mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 814.570, di cui 442.239 risultati negativi.

VENETO

Grande balzo dei nuovi contagi di Coronavirus in Veneto. Il bollettino della Regione parla di 657 nuovi contagi nelle ultime 24 ore e di quasi 33 mila dall’inizio dell’emergenza ad oggi (32.973). Nessun decesso da ieri. Sfiora quota 13 mila il numero degli isolamenti domiciliari (12.834), mentre calano ricoveri (-3) e terapie intensive (-1).

ALTO ADIGE

Sono 124 i nuovi casi positivi al coronavirus accertati dai laboratori dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, nelle ultime 24 ore, sulla base della valutazione di 1.573 tamponi. Le persone risultate positive dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono, quindi, 4.267. A livello provinciale, fino a ora, sono stati effettuati in totale 196.147 tamponi su 101.569 persone (714 in più rispetto ad ieri). Resta, comunque, stabile, il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: sono 54 ai quali si aggiungono 3 in terapia intensiva. i pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco sono 33. Aumentano le persone in isolamento domiciliare: sono 3.061, delle quali 21 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. I guariti sono 2.856, ai quali si aggiungono 924 persone che avevano un test dall’esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test.

EMILIA ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 38.695 casi di positività, 339 in più rispetto a ieri, su un numero record di tamponi eseguiti: 15.607. Dei nuovi positivi, sono 160 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,2 anni. I tamponi effettuati ieri sono 15.607, per un totale di 1.326.602. A questi si aggiungono anche 2.855 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 7.148 (272 in più di quelli registrati ieri). Purtroppo, si registrano 4 nuovi decessi: uno in provincia di Bologna (una donna di 91 anni), uno in quella di Ferrara (un uomo di 83 anni), uno a Imola (un uomo di 82 anni) e uno in provincia di Modena (un uomo di 66 anni). Il numero totale sale dunque a 4.502. Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 6.730 (+208 rispetto a ieri), oltre il 95% dei casi attivi. Sono 35 i pazienti in terapia intensiva (+4 rispetto a ieri) e 383 (+60) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Leggi anche:
In Polonia vietato l'aborto anche se il feto ha malformazioni

TOSCANA

In Toscana sono 19.681 i casi di positività al Coronavirus, 575 in più rispetto a ieri (408 identificati in corso di tracciamento e 167 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 575 casi odierni è di 42 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 11.071 (56,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 867.671, 11.033 in più rispetto a ieri. Sono 7.405 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 7.427, +7,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 275 (13 in più rispetto a ieri), di cui 46 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un’età media di 81 anni, a Pisa. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 5.541 i casi complessivi ad oggi a Firenze (196 in più rispetto a ieri), 1.374 a Prato (44 in più), 1.322 a Pistoia (36 in più), 1.713 a Massa (19 in più), 2.305 a Lucca (37 in più), 2.432 a Pisa (85 in più), 999 a Livorno (37 in più), 1.797 ad Arezzo (77 in più), 924 a Siena (27 in più), 724 a Grosseto (17 in più). Sono 550 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 276, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 178 nella Nord Ovest, 121 nella Sud est. La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 528 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 605 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 879 casi x100.000 abitanti, Lucca con 594, Pisa con 580, la più bassa Livorno con 298. Complessivamente, 7.152 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (497 in più rispetto a ieri, più 7,5%). Sono 15.616 (1.132 in più rispetto a ieri, più 7,8%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 5.452, Nord Ovest 6.468, Sud Est 3.696).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 275 (13 in più rispetto a ieri, più 5%), 46 in terapia intensiva (2 in più rispetto a ieri, più 4,5%). Le persone complessivamente guarite sono 11.071 (63 in più rispetto a ieri, più 0,6%): 430 persone clinicamente guarite (4 in più rispetto a ieri, più 0,9%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 10.641 (59 in più rispetto a ieri, più 0,6%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo. Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un’età media di 81 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono a Pisa. Sono 1.183 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 428 a Firenze, 54 a Prato, 84 a Pistoia, 182 a Massa Carrara, 149 a Lucca, 99 a Pisa, 65 a Livorno, 54 ad Arezzo, 33 a Siena, 26 a Grosseto, 9 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 31,7 x100.000 residenti contro il 60,1 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (93,4 x100.000), Firenze (42,3 x100.000) e Lucca (38,4 x100.000), il più basso a Grosseto (11,7 x100.000).

Leggi anche:
Nuovo record a Dubai, The Palm è la fontana più grande del mondo

ABRUZZO

Sono 126 i nuovi positivi al Covid 19 in Abruzzo su 2529 tamponi, complessivamente 5446 i casi registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 126 nuovi casi di età compresa tra 5 e 89 anni. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 12, di cui 4 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 4 in provincia di Chieti e 3 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 489 con la morte di un 76enne della provincia di Chieti. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3156 guariti (+3 rispetto a ieri. I positivi in Abruzzo sono 1801 (+122 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 231053 test (+2529 rispetto a ieri). 154 pazienti (+8 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 15 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1632 (+114 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 947 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+45 rispetto a ieri), 1246 in provincia di Chieti (+25), 2087 in provincia di Pescara (+14), 1082 in provincia di Teramo (+21), 43 fuori regione (+1) e 41 (+20) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MARCHE

Il servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3082 tamponi: 1777 nel percorso nuove diagnosi e 1305 nel percorso guariti. I positivi sono 166: 54 in provincia di Ascoli Piceno, 39 in provincia di Ancona, 38 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Fermo, 10 in provincia di Pesaro Urbino e 4 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (25 casi rilevati), contatti in setting domestico (47 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (30 casi rilevati), 3 rientri dall’estero (Romania, Albania e Tunisia), 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (7 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (13 casi rilevati), 3 contatti in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (23 casi). Di 13 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

LAZIO

Nel Lazio ad oggi sono 11.063 i casi positivi al Covid-19, con 937 ricoverati, cui si aggiungono 85 pazienti in terapia intensiva, mentre sono 994 i deceduti. Sono 10.041 i pazienti in isolamento domiciliare, mentre i guariti sono 9.350 e il totale dei casi esaminati è pari a 21.407. Lo riferisce l’assessorato regionale alla Sanità.

BASILICATA

Leggi anche:
Corruzione, 6 anni all'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno

Su 968 tamponi analizzati ieri in Basilicata, sono stati riscontrati 21 nuovi di casi di positività, 12 dei quali riguardano pugliesi che hanno fatto il test in provincia di Matera. Inoltre la task force regionale ha segnalato due guarigioni. Attualmente, le persone residenti in Basilicata positive sono 406 e 35 sono quelle ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera (nessuna in terapia intensiva). Dall’inizio dell’emergenza sanitaria in Basilicata, 37 persone sono morte a causa del coronavirus, 457 sono guarite e sono stati esaminati 83.481 tamponi, 82.398 dei quali sono risultati negativi.

PUGLIA

Nelle ultime 24 ore, in Puglia sono stati effettuati 5.844 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 315 casi positivi: 169 in provincia di Bari, 13 in provincia di Brindisi, 28 nella provincia BAT, 55 in provincia di Foggia, 11 in provincia di Lecce, 37 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione. Sono stati registrati anche 2 decessi: 1 in provincia di Bari e 1 in provincia di Foggia. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 467.815 test; 5317 sono i pazienti guariti; 4229 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 10.164, così suddivisi: 4164 nella Provincia di Bari; 942 nella Provincia di Bat; 817 nella Provincia di Brindisi; 2462 nella Provincia di Foggia; 911 nella Provincia di Lecce; 785 nella Provincia di Taranto; 79 attribuiti a residenti fuori regione; 4 provincia di residenza non nota.

CALABRIA

 “In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 226.572 soggetti per un totale di 228.678 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 2.448 (+60 rispetto a ieri), quelle negative 224.124”. Lo rende noto la Regione Calabria nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: rispetto a ieri si registrano due ricoveri in più, mentre i decessi dall’inizio dell’emergenza sono 104 (dato invariato da due giorni).

SICILIA

Sono 366 i nuovi positivi emersi in Sicilia nelle ultime 24 ore grazie a 7.021 tamponi. I dati diffusi dal ministero della Salute disegnano un curva del contagio in continua ascesa nell’isola, dove però si registrano anche 54 guarigioni tra ieri e oggi. Al momento i positivi nelle nove province siciliane sono 5.187, di cui 447 ricoverati in ospedale. Nelle terapie intensive, inoltre, ci sono 49 pazienti. Rispetto a ieri si registrano anche due decessi, che fanno salire il computo complessivo a 343. La provincia in cui si sono registrati più casi nelle ultime 24 ore è Catania, con 117 positivi scoperti, seguita da Palermo (94) e Trapani (49). In provincia di Messina 39 casi tra ieri e oggi, 26 a Siracusa e 20 a Caltanissetta. Chiudono Ragusa (10), Enna (6) e Agrigento (5).

SARDEGNA

Sono 122 i nuovi casi registrati in Sardegna, 104 rilevati attraverso attività di screening e 18 da sospetto diagnostico, per un totale di 5.417 dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale non si registrano nuove vittime: restano 168 in tutto. In totale sono stati eseguiti 218.661 tamponi con un incremento di 2.158 test rispetto all’ultimo aggiornamento. Sono invece 172 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+8 rispetto al dato di ieri), mentre è stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva: 26. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.728.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti