“La D’Urso deve morire”, condannato il figlio di Albano per la frase choc

“La D’Urso deve morire”, condannato il figlio di Albano per la frase choc
Barbara D'Urso e Yari Carrisi
18 ottobre 2020

Yari Carrisi è stato condannato dopo la frase choc che pubblicò diversi mesi fa (il 21 aprile) sui social contro Barbara d’Urso. Il figlio di Al Bano, augurò la morte alla conduttrice. In pratica, Yari Carrisi pubblicò in una story sul suo profilo Instagram la frase controversa, apparentemente senza alcun motivo evidente.

Proprio in quei giorni, Barbara D’Urso aveva parlato, a Pomeriggio 5, del riavvicinamento tra Al Bano e Loredana Lecciso. Carrisi spiegò tuttavia anche che le sue parole erano rivolte al programma, e non alla persona. Ma ora è arrivata la condanna del Tribunale che ha emesso un decreto penale nei confronti di Yari Carrisi per aver leso l’onore e la reputazione della conduttrice mediante l’uso del social network. Immediato l’affetto del pubblico per la D’Urso e di milioni di follower sui social.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Gp Bahrain, pole di Hamilton. Ferrari 11esima e 12esima


Commenti