L’affondo di Allegri: Bonucci? Si sente la necessità di cambiare

L’affondo di Allegri: Bonucci? Si sente la necessità di cambiare
L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri e il fuori classe, Paulo Bruno Exequiel Dybala
22 luglio 2017

Massimiliano Allegri ha parlato dagli Stati Uniti, dove nella notte la Juventus affronterà il Barcellona. Inevitabile la domanda sull’addio di Bonucci: “Come spesso accade nel calcio i giocatori a volte sentono la necessità di cambiare”. Poi torna sulla finale di Cardiff contro il Real Madrid, dove si è parlato di litigi nello spogliatoio: “Dopo quella gara si sono dette cose che neanche la fantasia di un regista di Hollywood avrebbe partorito. È stata screditata la nostra annata straordinaria e mi spiace che scudetto e Coppa Italia non siano stati festeggiati come sarebbe stato giusto”. Per il tecnico bianconero invece, è semplicemente che il Real si è rivelato più forte: “Quella sera semplicemente il Real si è dimostrato più forte e noi ora dobbiamo ripartire con la voglia di fare un’altra grande stagione e un’altra grande Champions League. Non sarà semplice, perché le avversarie si sono rinforzate, non solo il Milan, ma anche il Napoli e La Roma. Il campionato sarà più complicato”. Infine parla di mercato: “Sono arrivati giocatori importanti e il mercato non è finito. Abbiamo gli uomini per giocare anche con tre elementi a centrocampo e come spesso accadrà, durante la stagione, si potrà cambiare modulo”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Bufera Real, Benzema a Mendy: "Non passarla a Vinicius"


Commenti