Lettera con proiettile a presidente Confindustria Bergamo

Lettera con proiettile a presidente Confindustria Bergamo
30 giugno 2020

Una busta con un proiettile e una lettera di minacce è stata ricevuta dall’Eco di Bergamo. La missiva era indirizzata a Stefano Scaglia, presidente di Confindustria Bergamo. “Confindustria Bergamo e tutti i suoi associati esprimono la massima solidarietà e vicinanza al presidente Stefano Scaglia per la gravissima minaccia, recapitata all’Eco di Bergamo”, si legge in una nota dell’associazione di industriali che ha diffuso la notizia.

“Purtroppo – scrive Confindustria Bergamo – il clima di odio verso l’impresa e gli imprenditori, ingiustamente fomentato in queste ultime settimane, ha portato a questi risultati”. L’auspicio è che “si torni a un clima di confronto civile e che vengano abbandonati toni e minacce tanto anacronistiche quanto inconcludenti”. Solo sabato è stato reso noto di altre lettere con proiettili indirizzate al presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti. Secondo gli industriali, “solo una rinnovata unità di intenti fra tutte le forze sociali ed economiche permetterà di superare il difficile momento storico che stiamo attraversando e garantirà la tenuta sociale dell’Italia e la creazione di una nuova stagione di benessere per tutti”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Coronavirus, in Lombardia +98 positivi e +21 morti in 24 ore


Commenti