Otto milioni di italiani obesi ma meno del 10% vanno dal medico

Otto milioni di italiani obesi ma meno del 10% vanno dal medico
11 maggio 2022

“In Italia sono 8 milioni le persone con obesità e sovrappeso patologico. Solo 600mila si rivolgono a un medico e poco meno del 2% è in trattamento farmacologico. Questo vuol dire che è necessario aiutare queste persone ad avere sempre più la consapevolezza di essere affetti da una malattia grave e cronica. Questo è il motivo di questa campagna, sensibilizzare sempre di più i pazienti, le famiglie, le istituzioni, l’opinione pubblica e i clinici stessi”. Così Giovanna Rosso, senior director obesity Novo Nordisk Italia, spiega la campagna di sensibilizzazione “Non nasconderti dietro false convinzioni. La verità sul peso” promossa da Novo Nordisk, multinazionale danese che opera nel settore farmaceutico, in partnership con numerose società scientifiche e l’associazione Amici Obesi Onlus. La presentazione della campagna si è tenuta questa mattina a Milano.

“Otto persone su dieci affette da questa patologia pensano di poter risolvere con il ‘fai da te’, quindi con una dieta, o pensano che il problema possa rivolgersi da solo, ma questo non è assolutamente vero”, aggiunge Rosso. “È quindi necessario che l’azienda si assuma la responsabilità di una campagna che va al di là dei prodotti che commercializziamo e serve esclusivamente per supportare il paziente ed aiutarlo a rivolgersi a degli specialisti”.  Rosso spiega che “la campagna si compone di diverse parti. La prima è quella che già sta andando in onda su tutte le principali televisioni nazionali ed è uno spot in cui si fa proprio la richiesta ai pazienti di rivolgersi ai centri specialistici per il trattamento dell’obesità. A seguire, tutta una serie di iniziative che vedranno coinvolti i social media, in cui andremo a declinare la campagna in diverse forme, per chiedere ai pazienti di non credere alle fake news ma di farsi guidare dagli specialisti per trovare una soluzione adatta alle loro condizioni”. “La campagna- conclude Rosso- è multisoggetto, coinvolge un adolescente, un uomo e una donna, perchè questa malattia colpisce tutti indistintamente”. Dire

Leggi anche:
Autoerotismo, maggio il mese "ideale". Niente paura
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti