Roma-Lecce 4-0, Fonseca sfata il tabù Olimpico

Roma-Lecce 4-0, Fonseca sfata il tabù Olimpico
23 febbraio 2020

La Roma torna a vincere in casa in Serie A battendo 4-0 il Lecce all’Olimpico e consolidando il quinto posto in campionato. Vantaggio giallorosso con Under al 13′ lucido a sfruttare un assist di Mkhitaryan che al 37′ mette la propria firma sul tabellino. Nella ripresa prima Dzeko (70′) sul filo del fuorigioco e poi Kolarov (80′) con un’incursione da sinistra calano il poker per tre punti importanti. Speculare la situazione in cui si presentano le due squadre: i giallorossi reduci da tre sconfitte di fila in campionato, i salentini vengono invece da tre vittorie di seguito. Fonseca schiera Under nei tre alle spalle di Dzeko. Oltre al turco, ci sono Pellegrini e Mkhitaryan. In difesa si rivede Mancini accanto a Smalling, con Fazio che va in panchina. Liverani opta per Barak, Mancosu e Lapadula, due trequartisti dietro alla punta. Confermata la linea difensiva, in mediana Majer, Petriccione e Deiola.

Al 13’ la scelta di Fonseca dà i suoi frutti. Mhkitaryan ruba palla a Petriccione e serve d’esterno l’inserimento proprio di Under che di piatto batte Vigorito. Il Lecce al 19’ prova una ripartenza, chiusa da un diagonale sinistro di Barak, poco pericoloso. Roma comunque pimpante. Al 27’ Under al limite dell’area serve Dzeko, il bosniaco prova a piazzarla di prima con l’interno destro, ma la sua parabola termina alta. Al 30′ Dzeko dalla destra, serve al centro Pellegrini. Destro di prima del trequartista giallorosso e palla di pochissimo fuori (quasi un rigore in movimento). Il Lecce non c’è e al 37’ Dzeko con un perfetto assist dalla sinistra imbecca Mkhitaryan che di sinistro supera in velocità Vigorito e raddoppia. Le assenze in casa salentina si fanno sentire e la Roma va negli spogliatoi meritatamente in vantaggio.

A inizio ripresa Fonseca inserisce Kluivert per Pellegrini mentre Liverani aumenta il carico offensivo con Shakhov per Petriccione. Fonseca al 61’ rileva Under con Carles Perez. Al 70’ tris della Roma: rete convalidata dopo la revisione del Var per una sospetta posizione di fuorigioco di Dzeko, che sul cross teso di Kolarov dalla sinistra non risulta invece oltre la linea. Il bosniaco batte di prima da due passi una prima volta, Vigorito respinge con i piedi e Dzeko ribadisce a porta vuota. Il poker arriva con Kolarov che all’80’ insacca con un sinistro in corsa su suggerimento di Perez. Subito dopo esce tra gli applausi Dzeko sostituito da Kalinic nei minuti finali. La partita non ha più nulla da dire e la Roma porta a casa tre punti preziosi in ottica Champions.

Leggi anche:
Europa League, Inter-Getafe a Taylor. Kuipers per Roma-Siviglia
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti