Scuola, per concorso presidi varrà il servizio dei prof. precari

30 dicembre 2014

Per il nuovo concorso per diventare preside previsto nel 2015 “varrà il servizio svolto da docenti precari”. Lo rende noto l’Anief-Confedir spiegando che in questo modo “cade un tabù. La novità è stata comunicata dal Miur ai sindacati: il concorso durerà un anno, per i circa 2.800 vincitori sono previsti sei mesi di corso. Le prove si svolgeranno a Roma e ne sono previste 4: test di accesso, due prove scritte, prova orale. La vera novità è la validità delle supplenze per il raggiungimento dei cinque anni di servizio minimi utili all`accesso, come già stabilito dal Consiglio di Stato”.

Per Marcello Pacifico (segretario Anief-Confedir) “è un`altra vittoria del nostro sindacato, che ha portato le sue ragioni nei tribunali italiani prima che si pronunciasse la Corte di Giustizia europea sulla discriminazione tra personale di ruolo e supplente. Ora, però, l`amministrazione deve permettere di far accedere anche chi non è stato immesso in ruolo: altrimenti ricorreremo anche contro questa ennesima ingiustizia”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
New York, acceso l'albero di Natale più celebre del mondo


Commenti