Supercoppa, Inter-Juve 2-1. Sanchez al 120′ fa esplodere San Siro

Supercoppa, Inter-Juve 2-1. Sanchez al 120′ fa esplodere San Siro
Sanchez
13 gennaio 2022

Il primo trofeo della stagione viene assegnato al termine di una gara infinita tra Inter e Juventus vinta dai nerazzurri 2-1 con un gol al 120′ di Alexis Sanchez. Match intensissimo a San Siro specialmente nel primo tempo. Nerazzurri arrembanti per gran parte del tempo e pericolosi dalle parti di Perin con Dzeko (Perisic affonda da sinistra mette un buon pallone in mezzo, Dzeko colpisce di testa, palla alta di poco) e Lautaro (dagli sviluppi di un angolo dalla destra, colpo di testa di De Vrij, Lautaro sulla traiettoria manca la conclusione vincente da pochi passi). Al primo affondo passa la Juve con un colpo di testa di McKennie.

Morata lavora un buon pallone sulla sinistra in posizione defilata, mette in mezzo, palla leggermente deviata, McKennie tutto solo nell’area piccola colpisce di testa e batte Handanovic. L’Inter accusa il colpo ma torna a spingere e guadagna un rigore (fallo di de Sciglio su Dzeko). Calcia Lautaro che fa 1-1. Nella ripresa l’Inter attacca e la Juve difende, non ci sono chiare occasioni da gol ma la sensazione è che la gara possa essere decisa da un singolo. Nei supplementari la stanchezza la fa da padrone ma poi spunta la zampata di Sanchez allo scadere. Il cileno realizza il 2-1 che regala il primo trofeo stagionale all’Inter. Fatale la disattenzione difensiva della Juve con la palla che danza in area, irrompe Sanchez che controlla e batte Perin per il gol che vale la Supercoppa italiana per i nerazzurri.

Alexis Sanchez

“Le partite sono così, più si gioca e meglio si sta. Ho giocato con la Lazio, pensavo di giocare anche stasera… Ma io oggi avevo fame, volevo vincere qualcosa. Conte mi diceva che nessuno era come me e che mi avrebbe messo gli ultimi 15 minuti perché facevo la differenza, ma io gli rispondevo che mi faceva soffrire e che mi avrebbe dovuto mettere prima”. A dirlo, ai microfoni di ‘Mediaset’, Alexis Sanchez, autore del gol decisivo in Inter-Juventus 2-1, gara che ha permesso ai nerazzurri di conquistare la settima Supercoppa Italiana della sua storia. “Dobbiamo continuare così – ha detto – è la strada giusta e dobbiamo pensare in grande. Io non ho mai attraversato un periodo negativo, solo che non giocavo. Più gioco, più sto bene”.

Leggi anche:
Roma-Cagliari 1-0, decide al debutto Sergio Oliveira
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti