Comunali in Alto Adige e Bolzano. Crolla Forza Italia: “Si ferma al 4%”

Comunali in Alto Adige e Bolzano. Crolla Forza Italia: “Si ferma al 4%”
11 maggio 2015

Si è votato in 141 comuni del Trentino e i 109 dell’Alto Adige oltre che in 68 della Valle d’Aosta. Si tratta di una prima fotografia di quanto potrebbe accadere alle elezioni Regionali previste per il 31 maggio. Si tratta di un’istantanea impietosa per Forza Italia che si attesta a un misero 4,2% a Trento e addirittura al 3,6% a Bolzano città, mentre ad Aosta non si presentava con una lista propria. I risultati di questa anticipazione descrivono una situazione non facile per Sivio Berlusconi che nelle ultime settimane era tornato in campo per tirare la volata ai suoi. L’ex premier aveva lanciato l’idea del partito Repubblicano, così come inteso negli Stati Uniti, richiamando le forze di centrodestra a un nuova alleanza dei moderati che, unita, potrebbe creare qualche problema al partito Democratico. Putroppo i risultati di queste ultime ore non lasciano spazio a rosee aspettative. “I risultati del voto amministrativo in Trentino Alto Adige di queste ore sono ampiamente deludenti e ritengo siano il frutto di inadeguatezza di ricette, litigi, distinguo e totale incapacità della nostra locale classe dirigente di rappresentare i nostri elettori e le loro esigenze”.

Giovanni Toti, consigliere politico di Forza Italia e candidato governatore in Liguria afferma: “Ritengo indispensabile un ripensamento dell’intera struttura del nostro movimento politico in quella zona provvedendo al più presto alla nomina di un commissario. Forza Italia e la coalizione di centrodestra, dove si presentano uniti e con una squadra credibile, come accade in Liguria e in altre regioni, dimostreranno di essere non solo competitivi, ma vincenti. Aspettare il 31 maggio per credere”, conclude.

Leggi anche:
Usa 2020, Donald Trump ha votato in Florida
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti