Coronavirus, Bassetti: “Variante Delta al 99%, vaccinarsi”

Coronavirus, Bassetti: “Variante Delta al 99%, vaccinarsi”
4 dicembre 2021

Calano i nuovi casi di Covid in Italia, restano stabili i morti. Si registra invece una crescita di ricoveri e terapie intensive. Intanto, il nuovo monitoraggio dell’Iss rivela che per un non vaccinato il rischio – rispetto a un vaccinato da meno di 5 mesi – è 10 volte maggiore di ricovero, 16 volte maggiore di terapia intensiva e 9 volte maggiore di morte.

L’odierno bollettino del ministero della Salute, registra 16.632 nuovi contagiati dal Sars-Cov-2 in Italia nelle ultime 24 ore, in leggera diminuzione (-398) rispetto a ieri, quando erano stati registrati 17.030 nuovi contagi. I morti sono 75 (ieri erano stati 74). I guariti sono 8.988. Aumentano le terapie intensive, +24 e i ricoveri nei reparti ordinari, +43, dei malati di Covid. I tamponi fatti nelle ultime 24 ore per rilevare la presenza del virus sono stati 636.592, il tasso di positività è al 2,6% (-0,3%). Sono 97.959.273 le dosi di vaccino somministrate in totale. I casi totali di positività al Sars-Cov-2 dall’inizio della pandemia salgono in Italia a quota 5.094.072 (incremento 16.632 nelle ultime 24 ore). Con le 75 persone decedute nelle ultime 24 ore a causa della Covid-19, si contano 134.152 vittime in Italia dall’inizio della pandemia.

Le persone attualmente positive al Sars-Cov-2 sono 223.718, +7.564 rispetto a ieri. In ospedale ci sono 5.428 persone, ricoverate con sintomi da Covid; 732 persone sono nei reparti di terapia intensiva a causa della Covid-19, e 59 ci sono entrate oggi. In isolamento ci sono 217.558 persone. Il maggiore incremento di nuovi casi si registra in Lombardia, con 2.990 contagi nelle ultime 24 ore, segue il Veneto (le due regioni oltre i duemila casi) con 2.560. Sopra i mille casi, nell’ordine, il Lazio con 1.832, l`Emilia-Romagna con 1.610, la Campania 1.216 e il Piemonte 1.110. Tutte le altre regioni sono sotto quota mille. Sotto quota 100 casi: Valle d’Aosta a 67, Basilicata 40, infine Molise con 23 casi di Sars-Cov-2 rilevati nelle ultime 24 ore.

Leggi anche:
Favoreggiamento immigrazione clandestina, 4 arresti a Agrigento

Variante Omicron

Dopo il primo caso di variante Omicron in Veneto, è positiva alla nuova mutazione del virus una donna in Alto Adige, a Merano, che era rientrata a fine novembre da un soggiorno in Sudafrica e ora accusa sintomi lievi. Complessivamente, nel nostro Paese, i casi Omicron sono 9. Al riguardo l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha invitato a “vaccinarsi con maggiore intensità”, vista la “presenza della variante Delta al 99%”. Mentre sulla mutazione proveniente dal Sudafrica ha spiegato che “sembrerebbe che la abbia acquisito un ‘pezzetto’ del virus del raffreddore comune. Per questo i sintomi clinici sarebbero più blandi”. Tra l’altro, ha concluso, “non è detto che la variante Omicron diventi dominante in Europa. Ma se la Omicron prendesse il sopravvento e fosse un virus mutato in meglio sarebbe assai meglio”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti