Coronavirus, in Lombardia regna la paura. Fontana: “I contagi aumentano troppo”

Loading the player...
26 marzo 2020

“I numeri non sono molto belli, il numero dei contagiati è aumentato un po’ troppo rispetto alla linea dei giorni scorsi. Speravamo che non si dovesse verificare alcun aumento di questo tipo, ora dovremo valutare e capire se si è trattato di un fatto eccezionale determinato da un qualche episodio particolare o se il trend in aumento ricomincia, nel qual caso sarebbe abbastanza imbarazzante”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel suo quotidiano videocollgamento sull’emergenza Coronavirus. “Purtroppo siamo sui 2.500” contagiati in più di ieri, ha continuato.

“Si tratta di un nuovo picco? Sono valutazioni dei tecnici, io sono preoccupato” ha concluso. “Stanno elaborando i dati, ho voluto estrapolare il dato finale per darvene notizia, l’assessore darà i dettagli” ha aggiunto Fontana nel suo intervento per fare il punto sull’emregenza sanitaria. “L’unico dato che ho avuto venendo qui è questo” dei 2.500 contagiati da Coronavirus in più oggi rispetto a ieri, “ma non hanno ancora fatto un’analisi” ha concluso.

“Abbiamo bisogno di medici che ci diano una mano, è un appello che faccio a tutti i Paesi, alcuni hanno già risposto, speriamo che altri raccolgano il nostro appello”. Lo ha ribadito il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante una videoconferenza con la stampa estera sull’emergenza Coronavirus. “La nostra sanità sta dando delle risposte eccellenti, sono stati quasi raddoppiati i letti per la rianimazone, visto che il 10% dei contagiati finisce lì. Stiamo facendo sforzi per dare una risposta a tutti, ma abbiamo bisogno che i contagi diminuiscano, altrimenti la situazione è difficile da controllare, anche perché i nostri medici e infermieri sono quasi allo stremo” ha aggiunto.

Leggi anche:
Coronavirus, Oms: Libia tra i Paesi più a rischio. Tripoli estende coprifuoco mentre si intensificano scontri
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti