Duplice attacco suicida a moschea, almeno 30 morti e oltre feriti in Afghanistan

Duplice attacco suicida a moschea, almeno 30 morti e oltre feriti in Afghanistan
3 agosto 2018

E’ di almeno 30 morti e oltre 30 feriti il bilancio provvisorio di un duplice attacco suicida sferrato oggi contro durante l’ora della preghiera collettiva del venerdì in una moschea sciita a Gardez, città nell’Afghanistan orientale. Le autorità locali che temono che “il bilancio possa diventare più pesante”.

Diverse fonti hanno riferito che c’erano circa 600 persone all’interno della moschea al momento dell’attacco

“Abbiamo appreso di più di 70 fedeli, tra morti e feriti, nell’ Ospedale Civile di Gardez, il bilancio è destinato ad aumentare”, ha detto alla France Prese Wilayat Khan Ahmadzai, capo dei servizi sanitari nella provincia di Paktia. Da parte sua, il portavoce del governatore Abdullah Hasrat ha avvertito che “questa valutazione non è definitiva”.

Leggi anche:
Coronavirus, calano i contagi ma non i ricoveri e i morti

“L’esplosione è avvenuta al momento della preghiera: c’erano due attentatori suicidi, che per primi hanno aperto il fuoco sulla folla all’interno della moschea sciita, prima di attivare la loro cinture esplosive” ha detto il capo della polizia provinciale, il generale Raz Mohammad Mandozai. Negli ultimi due anni, la minoranza sciita in Afghanistan è stata regolarmente bersaglio di attacchi che sono generalmente rivendicati o attribuiti al gruppo jihadista sunnita dello Stato islamico (Isis).

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti