Lunga fila alla Rai per la camera ardente di Fabrizio Frizzi: da Beppe e Rosario Fiorello a Montezemolo

Il fratello di Fabrizio, Fabio Frizzi
27 marzo 2018

Una fila di persone lenta, silenziosa, costante, sta rendendo omaggio dalle 10 di questa mattina a Fabrizio Frizzi, il presentatore tv morto ieri all’età di 60 anni in seguito ad una emorragia cerebrale. Almeno 200 le persone in fila prima dell’apertura dei cancelli con il traffico che rallenta in prossimità della sede della Rai in viale Mazzini dove è stata allestita la Camera ardente. I funerali di Fabrizio Frizzi si svolgeranno domani alle ore 12 nella chiesa degli Artisti in piazza del Popolo. La camera ardente resterà aperta fino alle 18. Tra le personalità che hanno reso omaggio a Frizzi i fratelli Beppe e Rosario Fiorello, il presidente del Coni Giovanni Malagò, Flavio Insinna, Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Fondazione Telethon di cui il conduttore tv scomparso è stato sempre un protagonista di primo piano, se non l'”anima” della campagna, l’attore Alessandro Haber. Stamattina alle 6 si è presentato dinanzi i cancelli di viale Mazzini anche un signore di 48 anni, Vincenzo Mazzini, uno dei licenziati di Almaviva. Mazzini aveva con sé una grande foto nella quale comparivano lui da bambino e Frizzi che lo premiava al termine di una manifestazione sportiva.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Leo Nucci porta per la prima volta all'Arena di Verona il Gianni Schicchi


Commenti