Nasce al Senato la componente Maie-Italia23, ecco chi “salverà” Conte

Nasce al Senato la componente Maie-Italia23, ecco chi “salverà” Conte
Ricardo Merlo e Giuseppe Conte
15 gennaio 2021

Prende corpo il gruppetto di senatori a sostegno del nuovo governo Conte. Oggi, infatti, al Senato è nata la componente del gruppo Misto Maie-Italia23, “per costruire uno spazio politico che ha come punto di riferimento Giuseppe Conte”, spiega il senatore Ricardo Merlo, presidente Maie e sottosegretario agli Esteri, aggiungendo che  “noi siamo ottimisti ma lo decideranno i colleghi”. La componente Maie a palazzo Madama cambia quindi denominazione: “Non cerchiamo responsabili – precisa Merlo – ma costruttori, a cui l`unica cosa che offriamo è una prospettiva politica per il futuro, per poter costruire un percorso di rinascita e resilienza, nell`interesse dell`Italia, soprattutto in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo, tra la crisi sanitaria che continua a mordere e quella economica che ha messo in ginocchio imprese, attività commerciali e famiglie”.

Per il momento sono 4 i nomi confermati tra i senatori, come spiega lo stesso Merlo: “Per ora siamo quattro senatori e tre deputati. Ma facciamo un appello pubblico e trasparente rivolto a tutti…”. Oltre a Ricardo Merlo ci sono anche: Adriano Cario, Raffaele Fantetti e Saverio De Bonis. Merlo e gli altri componenti del Maie puntano Riccardo Nencini, senatore Iv e pedina fondamentale per fare scacco matto in Senato a Renzi e portare Italia Viva alla spaccatura, che avrebbe già dato la sua disponibilità a rimanere nella maggioranza. Favorevole all’ingesso in Maie-Italia23 pare sia anche Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella. I costruttori che si contrappongono al rottamatore sono, quindi, al momento 4+2 in forse (Merlo, Cario, Fantetti, De Bonis, Lonardo e Nencini).

Tra i responsabili che ancora non sono usciti allo scoperto ma che potrebbero farlo a breve ci potrebbero essere anche Gregorio De Falco, Lello Ciampolillo, Paola Nugnes, Tommaso Cerno e Tiziana Drago. Mario Michele Giarrusso, ieri inserito tra i responsabili, ha smentito di voler appoggiare Conte ma si fa avanti l’ipotesi di Marinella Pacifico. “Facciamo questo alla luce del sole, con trasparenza – spiega ancora il sottosegretario – Invitiamo a far parte del gruppo tutti i colleghi senatori interessati a costruire e a lavorare da qui alla fine della legislatura per il bene del Paese e degli italiani.

Leggi anche:
Grillo accusa: strana denuncia di stupro contro mio figlio. E' bufera
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti