Pollo tandoori, piatto tipico della cucina indiana

27 giugno 2019

Il pollo tandoori è un secondo piatto tipico della cucina indiana. Il nome deriva dal tandoor, il forno a forma cilindrica realizzato in argilla, tipico dell’India e del Medio Oriente, che è alimentato a legna o a carbone e che può raggiungere i 480 °C. La caratteristica di questo piatto è la marinatura a base di spezie e yogurt magro, che dona alla carne sia la morbidezza, sia la tipica colorazione rossa. Non avendo a disposizione un forno tandoor, l’alternativa che seguiremo è la cottura al forno. Per la preparazione del pollo tandoori preferite sempre spezie intere a quelle già macinate, basterà tostarle e pestarle al mortaio per conservare la fragranza e l’aromaticità.

Ingredienti (per 4 persone)

1 kg di Pollo – 200 gr di Yogurt bianco – 2 cucchiaini di Peperoncino in polvere – 2 cucchiaini di Coriandolo in polvere – 1/2 cucchiaino di Curcuma – 2 cucchiaini di Zenzero fresco grattugiato – 2 spicchi di Aglio – 1/2 cucchiaino di Cumino in polvere – 1 cucchiaino di Garam Masala – succo di 1/2 limone – 2 cucchiaini di sale

Procedimento

Lavate il pollo e privatelo della pelle, quindi incidete la carne facendo dei tagli che consentano alla marinatura di penetrare all’interno. Sbucciate l’aglio e grattugiatelo. fate la stessa cosa con lo zenzero fresco, basteranno 2 cm di radice. In una ciotola mescolate lo yogurt, il succo del limone, il sale, l’aglio, lo zenzero e le spezie in polvere.
Disponete il pollo in una pirofila o in un contenitore basso, versate la marinatura e ricoprite completamente il pollo. Coprite con la pellicola per alimenti e lasciate marinare in frigorifero per tutta la notte, o per almeno 6 ore.
Trascorso il tempo di riposo prendete il pollo e adagiatelo su una teglia rivestita di carta forno, quindi preriscaldate il forno a 200 °C e cuocete il pollo per circa 40 minuti. Servite con il chapati, il pane indiano, oppure riso basmati.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti