Renziani all’attacco: risposte impacciate, così non si riparte

Renziani all’attacco: risposte impacciate, così non si riparte
Matteo Renzi e Ettore Rosato
16 maggio 2020

Il decreto sulla riapertura delle attività commerciali spacca il governo. I renziani, per bocca di Ettore Rosato, presidente di Italia viva, attacca su Facebook. “Il 28 marzo Matteo Renzi, con un`intervista su Avvenire, poneva il problema delle riapertura, di fare presto e non farsi trovare impreparati. Le risposte di chi doveva raccogliere l`allarme sono state impacciate. E si vedono le conseguenze”, scrive Rosato.

“Oggi, 16 maggio, ci sono (scelgo questa tra le tante) decine di migliaia di commercianti nel settore dell`abbigliamento che si chiedono perché scoprono solo adesso che forse si dovranno dotare di guanti monouso per tutti i clienti. E si chiedono perché nessuno lo ha detto prima visto che i guanti non si trovano già più. E si chiede, sempre quel commerciante, se qualcuno di quelli che decide ha mai tirato su una saracinesca”, fa notare il vice presidente della Camera.

“L`Italia riparte solo se siamo tutti dalla parte di chi quel negozio lo deve riaprire, dalla parte di chi ha bisogno di prendere un mezzo pubblico, dalla parte di chi deve andare a lavorare e non sa dove lasciare i figli con la scuola chiusa. E vi prego – prosegue il presidente di Italia viva – non scrivetemi che devo dire che va tutto bene perché siamo al Governo. Lo so dove siamo e ogni giorno proviamo a dare il nostro contributo in una situazione che oggettivamente è molto complessa. Ma quello che ora diciamo in pubblico lo abbiamo detto prima in privato dando il nostro contributo – conclude Rosato – ma l`essere al Governo non ci esenta dall`ascoltare il grido di chi vede davanti a se con preoccupazione il futuro”.

Leggi anche:
Gregoretti, Lega contrattacca: Conte chiarisca o lo farà il giudice
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti