A tavola con i Falafel israeliani

26 marzo 2019

I falafel, فلافل‎ (falāfil) in arabo, פלאפל (falāfel) in ebraico, sono una pietanza mediorientale costituita da polpette di legumi speziate e fritte. Tra i legumi più utilizzati troviamo i ceci o i fagioli, tritati e conditi con diversi ingredienti e spezie tra cui sommacco, cipolla, aglio, cumino e coriandolo. I falafel sostituivano la carne nei giorni del digiuno dei copti egiziani. Il termine è formato da tre parole che in copto significavano letteralmente ‘con tanti fagioli’. Questo piatto è particolarmente diffuso in Palestina, Israele, Siria, Giordania ed Egitto.
È un piatto molto semplice da preparare a casa. Ecco qui di seguito la ricetta.

Ingredienti

 Ceci 400 g

1 Cipolla tritata

1 mazzo di prezzemolo tritato

2  Spicchi d’aglio

2 cucchiaini di cumino

1 cucchiaino di coriandolo macinato

Olio per friggere

un pizzico di pepe – sale

Preparazione

Scolare e togliere le bucce ai ceci dopo averli lasciati in ammollo per 24 ore. Trasferire nel frullatore i ceci, la cipolla, l’aglio, il prezzemolo, il coriandolo (semi) macinato, il cumino, un pizzico di pepe e il sale; frullare per 20 secondi fino ad ottenere un impasto fine ed omogeneo. Lasciare riposare in frigo per 1 ora. Con il composto formare quindi, delle polpette medie e dorarle nell’olio bollente, girandole dolcemente, per 4 minuti circa. Quando le polpette sono ben colorite toglietele e asciugatele con la carta assorbente. I falafel vanno serviti a scelta caldi o freddi su un letto di verdura oppure su del pane tostato con verdure e hummus.

Leggi anche:
Emanuele Filiberto va avanti: corona a mia figlia Vittoria, chi contesta è pazzo
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti