Roma-Sassuolo 2-1, la squadra di Mou in testa

Roma-Sassuolo 2-1, la squadra di Mou in testa
El Shaarawy
13 settembre 2021

Buon avvio della Roma, molto veloce a sviluppare il gioco da una parte all’altra del campo, ma il Sassuolo quando riparte è molto pericoloso. Al minuto 11 ottimo scambio tra Raspadori e Berardi, con il tiro di quest’ultimo che non impensierisce Rui Patricio. Match molto bloccato, al 20′ ci prova Mkhitaryan, ma il suo tiro è molto debole. Al minuto 26 una ripartenza del Sassuolo dalla difesa innesca Raspadori che allarga sulla destra per Berardi che segna l’1-0, ma l’arbitro fischia il fuorigioco.

Il Var conferma, si rimane sullo 0-0. Al minuto 33 sono i giallorossi a sfiorare il vantaggio con Abraham, che riceve da Karsdorp, ma il suo destro esce di pochissimo dalla porta di Consigli. Alcuni minuti dopo arriva il gol di Cristante. Pellegrini batte la punizione rasoterra, il suo filtrante innesca il suo compagno che si inserisce alle spalle della difesa neroverde e mette in porta. Roma 1 Sassuolo 0. Finisce così il primo tempo allo stadio Olimpico. Roma avanti, ma Sassuolo sempre in partita.

Il Sassuolo torna in campo molto motivato, pressando la Roma nella sua metà campo senza farla ripartire. Al minuto 55 arriva subito un’occasione per gli emiliani con Scamacca che si gira e tira. Conclusione che impegna Rui Patricio che si allunga e smanaccia. Ma il Sassuolo merita il pareggio, che arriva pochi minuti dopo con una grande giocata di Berardi, che dalla destra si libera e crossa al centro. Djuricic non colpisce bene ma la mette comunque dentro. 1-1 meritato. Ma la reazione dei padroni di casa non si fa attendere e, due minuti dopo, Pellegrini lascia andare un tiro in diagonale che Consigli respinge. Sulla ribattuta arriva Abraham che colpisce il palo.

Al minuto 68 ancora il Sassuolo vicino al gol, ma è sempre Rui Patricio a salvare la Roma: accelerazione di Boga che si fa 40 metri palla al piede e poi scarica in area a Berardi, ispiratissimo questa sera, che nell’area di rigore lascia andare il destro deviato dalla gamba del portiere giallorosso. Ma le azioni ci sono da una parte e dall’altra e anche la Roma sfiora il vantaggio con Pellegrini che entra in area di rigore saltando due avversari con un numero incredibile, ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Altra ripartenza del Sassuolo: palla perfetta di Djuricic in profondità per Boga, che viene ipnotizzato dal portiere portoghese, che salva ancora la sua squadra.

Leggi anche:
Champions, Inter-Real Madrid 0-1 nerazzurri beffati all'89'

Partita infinita quella dell’Olimpico: al minuto 81 è ancora la Roma ad avere l’occasione per passare in vantaggio. Il pallone viaggia pericolosamente sulla linea di porta del Sassuolo. Per poco non ne approfittano Shomurodov e Abraham, che però non riescono a buttarla dentro. 5 minuti dopo palo incredibile di Traore dalla distanza. Non c’è tempo di rifiatare per i due portieri, costretti agli staordinari. Alla fine di tante occasioni da gol ,arriva il tapin vincente di El Shaarawy che lascia andare un destro a giro che sbatte sul palo per poi insaccarsi in rete. Sembra essere finita ormai, ma al minuto 94 ci prova ancora il Sassuolo con Scamacca, ma il suo gol è in fuorigioco. Dopo cinque minuti di recupero, due in più di quelli assegnati, l’arbitro fischia la fine di un match lunghissimo e la Roma può esultare.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti