Satrapi racconta la forza di Marie Curie nel film “Radiocative”

15 luglio 2020

È stata una donna forte, volitiva, ostinata, geniale, appassionata Marie Curie e la fumettista e regista di “Persepolis” Marjane Satrapi racconta la sua vita in “Radioactive”, film disponibile dal 15 luglio sulle principali piattaforme di video on demand. La rivoluzionaria scienziata è interpretata magnificamente dall’attrice britannica Rosamund Pike. Nel film emergono le relazioni appassionate della Curie, i progressi scientifici a cui portarono le sue scoperte, l’amore e la collaborazione con il marito Pierre Curie (Sam Riley) e le sue battaglie come donna che non soccombe di fronte al comune perbenismo.

Curie vinse il Nobel per la Fisica nel 1903 con il marito per la scoperta di radio e polonio e quello per la Chimica (da sola) nel 1910 per aver isolato il radio sotto forma di metallo rendendolo facilmente lavorabile. Morì con la speranza che l’umanità potesse trarre beneficio dalle sue scoperte, fondamentali per la cura di alcune malattie come i tumori, ma Satrapi nel film mostra anche, in maniera visionaria, le conseguenze tragiche che derivarono dalle scoperte di quella grande mente, nel corso del XX secolo: dalla bomba di Hiroshima al disastro di Chernobyl. “Radioactive” è tratto dall’omonimo libro di Lauren Redniss e sarà disponibile su Sky, Timvision, Chili, Google Play, YouTube, Rakuten, Huawei Video e Infinity.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
La Consulta boccia i ricorsi su taglio parlamentari ed election day. Al voto 20-21 settembre

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti