Torna Stranger Things, tutti incantati da Millie Bobby Brown

Torna Stranger Things, tutti incantati da Millie Bobby Brown
29 ottobre 2017

Arriva da su Netflix la seconda stagione di Stranger Things, la serie di fantascienza ideata da Matt e Ross Duffer ambientata negli anni ottanta in una tranquilla città dell’Indiana, incentrata sugli eventi legati alla misteriosa sparizione di un bambino e all’apparizione di una ragazza dotata di poteri telecinetici fuggita da un laboratorio segreto. La trama ruota attorno alle vicende di quattro ragazzi, Mike, Dustin e Lucas, messisi alle ricerche dell’amico scomparso Will e di una ragazzina, “Undici”, dal numero tatuato sul braccio, fuggita dal laboratorio. La serie riparte con i cittadini di Hawking ancora sotto choc per i segreti nascosti nel laboratorio. L’entità sinistra è diventata ancora più grande mentre lo scomparso Will Byers, membro di un ristretto gruppo di quattro amici fraterni, è stato portato in salvo lontano dal Sottosopra. Millie Bobby Brown interpreta “Undici” ed è una delle più giovani attrici candidate agli Emmy. E’ a conoscenza delle sorti di Will e aiuta i ragazzi Mike, Dustin e Lucas a cercarlo, spiegando come sia finito in un’altra dimensione, l’Upside down, il sottosopra del mondo reale, popolato da mostruose creature. Millie ha tredici anni, oroginaria di Malaga, in Spagna ed ha oltre 4 milioni di follower su Instagram. Ha già recitato in Grey’s Anatomy e Modern Family, NCIS e Intruders. Proprio in quest’ultima è stata notata da Stephen King. “E’ divertente, è nostalgica, le capigliature, i vestiti extra large, musica grandiosa. Mi sono molto divertita in questa era” ha detto l`attrice Natalia Dyer. “Stranger Things 2” è composta da nove episodi: agli abbonati Netflix la libertà di decidere in che modo vederli, se un po` alla volta o farsi una scorpacciata nel weekend.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Federico Fellini compie 100 anni e l'Italia lo festeggia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti