Busta con due proiettili inviata a Matteo Renzi

Busta con due proiettili inviata a Matteo Renzi
Matteo Renzi
3 marzo 2021

Una busta contenente due proiettili è stata inviata in Senato a Matteo Renzi. E’ quanto si apprende da fonti parlamentari. L’ex premier ha poi ricevuto una telefonata dalla presidente del Senato, Elisabetta Casellati per esprimere la propria solidarietà. “A nome mio personale e di tutto il gruppo Pd del Senato esprimo grande solidarietà al senatore Renzi, vittima di un gesto folle – dichiara il capogruppo dem Andrea Marcucci -. L`odio deve essere totalmente bandito dal linguaggio della politica”.

“Una busta con due bossoli recapitata a Matteo Renzi. Una minaccia spaventosa che mi auguro sia condannata con fermezza da tutti. È il momento di dire basta a questa politica intrisa di violenza e odio. Matteo, siamo al tuo fianco, con forza e orgoglio. Non ci faremo intimidire”. Lo afferma Teresa Bellanova (Iv), vice ministro alle Infrastrutture.

“Tutta la mia vicinanza e il mio affetto a Matto Renzi per il gravissimo atto intimidatorio di cui è stato vittima oggi. Nessuno si stupisca: la costante, pervicace campagna di odio nei confronti suoi e di Italia Viva rischia di produrre minacce simili. So che Matteo non si farà fermare, ma spero davvero di leggere parole di condanna e i solidarietà di tutti”. Lo scrive su Twitter Luciano Nobili, deputato di Italia Viva.

“La mia solidarietà al senatore Matteo Renzi per la gravissima intimidazione di cui è stato fatto oggetto. La condanna unanime di episodi di violenza e intolleranza è il primo anticorpo che la democrazia deve contrapporre a chi tenta di bloccare il confronto civile tra idee e posizioni diverse”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Renato Schifani.

Il capogruppo di Italia Viva al Senato, Davide Faraone, scrive su Twitter: “Il clima d’odio di questi giorni contro Renzi dimostra che siamo all’imbarbarimento della politica e del dibattito pubblico e i bossoli dimostrano che dalle parole d’odio è facile passare ai fatti. Caro Matteo, sempre a testa alta, non ci fanno paura, non ci arrenderemo mai”.

Leggi anche:
Biden forgia alleanza anti-Cina ma preoccupa l'Europa e irrita la Francia

Enrico Borghi, del Pd, scrive: “Solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi per il vigliacco gesto di minaccia nei suoi confronti. La violenza va condannata in tutte le sue forme, e la minaccia a un leader politico è un attacco alla libertà di tutti”.

Anche il deputato dem Filippo Sensi commenta su Twitter: “Con Matteo Renzi, le minacce e la violenza anonima non fermano la democrazia, che è dialogo, confronto, fatica, libertà”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti