Juventus in campo, nuovo inizio dopo ko Supercoppa

Juventus in campo, nuovo inizio dopo ko Supercoppa
Maurizio Sarri
30 dicembre 2019

Vincere contro il Cagliari per iniziare il 2020 con tre punti e lasciarsi alle spalle la delusione della Supercoppa. Non ha bisogno di consultare l’oroscopo la Juventus che, dopo il brusco stop contro la Lazio, ha ben chiaro cosa chiedere al nuovo anno. Ronaldo e compagni hanno ripreso oggi la preparazione, in vista dell’impegno casalingo dell’Epifania. E mentre Maurizio sarri studia le mosse per rigenerare la squadra di Riad, in societa’ si lavora al mercato. In uscita la prima operazione, con la cessione in prestito al Genoa di Mattia Perin, tornato al Genoa dopo i troppi infortuni che ne hanno condizionato l’esperienza in bianconero. “Lascio una delle squadre piu’ blasonate d’Europa dopo una stagione di fondamentale importanza e apprendistato”, scrive il portiere su Instagram anticipando l’ufficialita’ dell’operazione.

“Sono stato a contatto con campioni dallo spessore tecnico e umano con pochi eguali, da cui ho imparato soprattutto cosa significhi ‘dover vincere'”. Proprio quello che serve ora alla squadra di Sarri, sotto esame dopo la Supercoppa per i troppi alti e bassi che lo stesso tecnico ha evidenziato nei giorni scorsi. “Ci sono momenti in cui giochiamo da squadra, altri meno”, ha detto dopo la batosta contro i biancocelesti, ammettendo che il predominio sugli avversari a cui il tecnico ambisce “finora si e’ visto solo a sprazzi”. Colpa di una difesa ancora incerta e di un centrocampo che non sempre riesce a interpretare al meglio gli schemi dell’ex Napoli e Chelsea. Proprio in mezzo al campo potrebbe arrivare qualche aiuto dal mercato, non a caso, con Paredes finito nel mirino di Paratici in una operazione che porterebbe Emre Can al Paris Saint-Germain.

Leggi anche:
Napoli-Barcellona 1-1, a Mertens risponde Griezmann
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti