Lega in piazza, Salvini “avvisa” Anm: pronti per le firme. E rilancia unità centrodestra

Lega in piazza, Salvini “avvisa” Anm: pronti per le firme. E rilancia unità centrodestra
19 giugno 2021

Nessun simbolo di partito sul palco, per scelta degli organizzatori, ma molte bandiere in piazza Bocca della Verità a Roma, per la manifestazione della Lega, primo grande evento di partito dopo l’allentamento delle misure. “Prima l’Italia. Bella, libera e giusta”, il motto della giornata, condotta da Hoara Borselli e Nicola Porro. Palco con una grande immagine di un paesaggio italiano e toni prevalentemente celesti. Obbligo di mascherina sostanzialmente rispettato tra i partecipanti, 5 mila “nonostante le limitazioni agli accessi”, secondo il Carroccio. Dopo la presentazione del ticket per Roma Simonetta Matone-Enrico Michetti sono intervenuti i governatori Massimiliano Fedriga, Antonino Spirlì, Attilio Fontana e Maurizio Fugatti. Poi spazio alla società civile, con testimonianze sui temi dell’economia, delle riaperture e della giustizia.

Intervenuti anche i ministri del Turismo e della Disabilità Massimo Garavaglia ed Erika Stefani, mentre il titolare del Mise Giancarlo Giorgetti era assente per motivi familiari. La giustizia è stato uno dei temi “forti” di oggi, dopo le parole del presidente dell’Anm, Giuseppe Santalucia sui referendum. Salvini, dal palco, ha mostrato i primi moduli su cui, a partire dal prossimo 2 luglio, Lega e Radicali raccoglieranno le firme. “La sovranità – ha detto il leader leghista – appartiene al popolo, i referendum sono un trionfo di libertà e di democrazia, guai a chi minaccia italiane e italiani che sono gli unici padroni di questa terra”. Salvini all’attacco anche sui migranti perché, scandisce, “se chiedi il green pass per andare al ristorante o al teatro la smetti di far sbarcare clandestini, la legge deve essere uguale per tutti”.

La conclusione (prima dei selfie con i partecipanti) è però un nuovo appello all’unità del centrodestra. “Dopo il Covid la politica ha il dovere di essere unita, concreta, veloce, efficace. Gli italiani ci chiedono unità, non divisioni e per questo insisto – e arriverò all’obiettivo perché sono un testone – a chiedere a tutti gli amici del centrodestra di metterci insieme per aiutare l’Italia e gli italiani, di mettere da parte egoismi, steccati e divisioni e di unirsi. Il meglio delle idee, delle tradizioni, dei valori, con una carta fondativa di valori comuni che abbia al centro sviluppo, futuro, famiglia e libertà, che è un bene indisponibile che abbiamo il dovere di lasciare ai nostri figli”. Secondo fonti leghiste, vedrà presto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. askanews

Leggi anche:
Riforma della giustizia, Draghi incassa il sofferto via libera
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti