Malagò: “Tamponi a tutti prima di ripartire”

Malagò: “Tamponi a tutti prima di ripartire”
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò
4 aprile 2020

“Tampone a tutti prima di ripartire? Per forza! Un eventuale positivo bloccherebbe tutto di nuovo. E attenzione, se potranno farlo i calciatori dovranno poterlo fare tutti, altrimenti chi arginerà le polemiche?”. A dirlo è il presidente del Coni Giovanni Malagò in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’ in merito alla ripresa delle attività una volta superata l’emergenza coronavirus. “Bach è stato un gigante! Ha gestito i giorni caldi con grande acume politico. E mi ha fatto piacere sentirlo vicinissimo a me e all’Italia, forse per quello che ci stava succedendo – ha aggiunto a proposito dello slittamento delle Olimpiadi di Tokyo – Io sapevo già come sarebbe andata a finire, ma è stato chiave l’intervento dell’Oms”.

Sui danni per lo sport italiano, Malagò ha ammesso che “i conti si faranno alla fine – ha evidenziato – Dipende da quanto durerà questo stop. Io farei i salti di gioia se la stagione potesse ripartire a pieno regime dal 1° settembre. Per capirci: ripartiremo solo quando il Lecce potrà andare a giocare Bergamo con tutti i suoi tifosi al seguito. Ho inviato al Ministro Spadafora un documento di sintesi con le proposte e le richieste per aiutare lo sport ad avere un futuro. Al di là degli aiuti economici, serve un percorso di detrazioni, sospensione o rinvio di versamenti fiscali e mutui che consenta alle società e alle associazioni di ripartire”.

Leggi anche:
Cori contro Bakayoko, Procura federale apre indagine a carico Lazio
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti