Penalisti, scatto orgoglio del Parlamento

4 marzo 2014

Il dibattito sulla relazione presentata dal Presidente della Commissione Giustizia della Camera sul messaggio inviato mesi fa dal Presidente della Repubblica “ha evidenziato la necessita’ di uno scatto di orgoglio del Parlamento sul tema delle condizioni delle carceri e i problemi connessi”. Cosi’ l’Unione camere penali, affermando che “il Parlamento deve approvare norme che siano efficaci a contrastare tanto la condizione disumana in cui versano i detenuti italiani”. “Sotto questo profilo – si legge in una nota – vanno approvati provvedimenti strutturali e anche, con coraggio, le misure emergenziali a cui ha fatto cenno il Presidente della Repubblica. Sotto quest’ultimo aspetto si deve registrare l’apertura di alcune forze politiche che sostengono il Governo e anche di diversi esponenti del partito di maggioranza relativa ma, anche, purtroppo, la chiusura che proviene dalla dichiarazione del responsabile giustizia del Pd. A riguardo, allora, il primo banco di prova e’ costituito dalla approvazione del disegno di legge sulla custodia cautelare licenziato dalla Camera e oggi all’esame del Senato. Su questo provvedimento si deve chiedere semmai un miglioramento del testo che ponga fine allo scandalo della custodia cautelare in carcere utilizzata incostituzionalmente come anticipazione di pena. Questo non avverrebbe se quella legge fosse ‘liquidata ‘ approvando gli emendamenti peggiorativi che sono stati depositati in Senato, in particolare da esponenti Pd”. “Su questi temi e’ inammissibile che ci sia un atteggiamento politicamente schizofrenico da parte del partito di cui e’ Segretario il Presidente del Consiglio”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Vertice Ue, positiva prima prova di Michel e von der Leyen. Conte smentisce Centeno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti