Oggi Carfagna presenta suo movimento, Cottarelli in squadra. Berlusconi: “E’ inutile”. Santelli candidata centrodestra in Calabria

Oggi Carfagna presenta suo movimento, Cottarelli in squadra. Berlusconi: “E’ inutile”. Santelli candidata centrodestra in Calabria
Mara Carfagna e Silvio Berlusconi
20 dicembre 2019

Tra i temi che tengono banco nel centrodestra, l’associazione di Mara Carfagna, che sara’ presentata alla stampa oggi. Silvio Berlusconi in merito e’ stato tranchant nei confronti di ‘Italia vera’ definendola “inutile” e rischiosa perche’ potrebbe portare a “divisioni”. “Ho avuto da Mara Carfagna l’offerta di essere presidente onorario dell’Associazione ‘Voce Libera’ – ha detto in particolare il leader di Fi – ma ho detto di no perche’ ritengo che in un partito libero e aperto al dialogo interno, sia inutile far nascere associazioni che magari finiscono per diventare correnti e dividere il partito stesso”. Oggi e’ fissata la presentazione alla Camera di commercio di Roma. Massimo riserbo sui partecipanti ma, secondo fonti parlamentari, l’ex commissario alla spending review Carlo Cottarelli potrebbe far parte del comitato scientifico. E quanto a Cottarelli, per Berlusconi, “è persona di valore e il fatto che si avvicini a noi anche attraverso questa associazione questo sì lo ritengo un fatto positivo”.

Jole Santelli

Intanto, diventa ufficiale la candidatura del centrodestra alla presidenza della Regione Calabria della coordinatrice regionale di Forza Italia Jole Santelli. A segnare la fretta di FI sulle regionali e’ il vertice convocato ieri nel pomeriggio a Palazzo Grazioli con il presidente e i suoi fedelissimi. Sul nome per la Calabria c’e’ ormai da tempo l’accordo di tutto il centrodestra e Berlusconi ha aspettato fino a ieri a dare l’annuncio, con una nota, perche’ era stata la stessa Santelli a chiedere del tempo. Nel comunicato, il presidente di Fi ha giocato d’anticipo e annunciato che l’altro nome che FI propone e’ quello di Stefano Caldoro per la Campania. “Prendiamo atto della scelta di Forza Italia di indicare Jole Santelli a candidata di coalizione alla Presidenza della Regione Calabria – afferma il coordinatore regionale della Lega in Calabria Cristian Invernizzi -. Accettiamo la candidatura e siamo pronti ad iniziare la campagna elettorale concentrandoci unicamente sul futuro dei calabresi”.

Leggi anche:
Mattarella: supereremo insieme periodo così travagliato

Sull’ex governatore Caldoro, invece, non vi e’ l’accordo con Matteo Salvini e Giorgia Meloni, cosi’ come rimane in sospeso la candidatura, in quota FdI, di Raffaele Fitto in Puglia. Queste le caselle che sarebbero ancora da riempire, mentre in Calabria il problema rimane Mario Occhiuto con il sindaco di Cosenza che potrebbe tentare la corsa solitaria dopo che il veto di Salvini ha stoppato la sua candidatura per il centrodestra. “Forza Italia ha ceduto alla fine alla Lega di Salvini il diritto di scelta del proprio candidato e quindi praticamente ha abdicato al suo ruolo di forza politica autonoma e indipendente. Praticamente – e mi dispiace dirlo – ha abdicato a se stessa, alla sua esistenza. Non esiste piu’ Forza Italia, esiste solo la Lega. Era gia’ cosi’ da un po’ di tempo nel Nord Italia, e adesso il tentativo della Lega e’ quello di colonizzare anche il Sud”, ha lamentato Occhiuto.

 CONSIGLIERI E PARLAMENTARI FI, BENE JOLE SANTELLI

“Soddisfazione per la scelta di Forza Italia che ha indicato ufficialmente Jole Santelli come candidato alla Presidenza della Regione Calabria per le prossime elezioni Regionali in programma per il 26 Gennaio”. Lo affermano, in una nota ufficiale, i consiglieri regionali calabresi e i parlamentari forzisti dopo la nota con cui oggi Forza Italia ha indicato Jole Santelli alla guida della coalizione di centrodestra per le prossime consultazioni regionali calabresi. “Finalmente – proseguono – il processo per la scelta del nostro candidato e’ in dirittura d’arrivo. Riteniamo che la figura di Jole Santelli sia la piu’ adatta a ricoprire quest’incarico: e’ da sempre in Forza Italia, una figura che ha dimostrato esperienza e affidabilita’, e siamo certi che non solo ci portera’ ad una vittoria elettorale con ampio margine, ma anche e soprattutto che vincera’ la sfida piu’ grande, quella di saper finalmente amministrare questa Regione in modo egregio dopo tanti fallimenti e in modo particolare dopo il disastro di Oliverio e compagni del Pd che negli ultimi 5 anni hanno fatto sprofondare la Regione nel baratro”. “Con orgoglio – concludono consiglieri e parlamentari – ci impegneremo per dare alla Calabria la prima Presidente donna, in piena sintonia con la tendenza del nostro partito che ha sempre dato ampio spazio al pragmatismo e alla sensibilita’ tipicamente femminili con fatti concreti, in barba alla demagogia della sinistra. Jole sara’ la nostra punta di diamante per una Calabria libera, sana, onesta, sviluppata e vogliosa di rialzarsi dal disastro in cui e’ piombata negli ultimi anni per colpa di una sinistra travolta da scandali e incapace di amministrare un territorio che ha tanta voglia di riscatto”.

Leggi anche:
Coronavirus, probabile fase 2 dal 16 maggio. Borrelli: l'1 maggio a casa
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti