Tassista picchia passeggero, frattura setto nasale

7 dicembre 2019

Colpito da un pugno solo perché aveva chiesto di usare il tassametro. La Polizia di Fiumicino ha individuato il tassista colpevole di lesioni nei confronti di un passeggero italiano appena sbarcato a Roma da Madrid. Il passeggero è stato colpito con un violento pugno in pieno volto, che gli ha causato la frattura del setto nasale. E’ stato trasferito al CTO di Roma con 30 giorni di prognosi. La violenta scena, è stata però ripresa dalle telecamere posizionate nell’area esterna Arrivi del terminal 3. Ed è avvenuta di fronte alla totale indifferenza sia degli altri tassisti e degli addetti volontari del “Taxi Service” che si occupano di assistere i passeggeri che richiedono il servizio di trasporto, sia da parte delle altre persone in transito.

Immediato l’intervento della società Aeroporti di Roma. “In relazione all’aggressione di un passeggero da parte di un tassista avvenuta presso lo scalo di Fiumicino, Aeroporti di Roma è fortemente turbata ed esprime piena solidarietà e vicinanza al passeggero vittima di questo incredibile e ingiustificato episodio, che nulla ha a che vedere con il comportamento delle diverse migliaia di tassisti che ogni giorno a Roma e in aeroporto svolgono il proprio lavoro in modo corretto e nel rispetto delle regole”. Aeroporti di Roma “sta valutando ogni iniziativa sul piano legale e condivide l’annuncio della sindaca di Roma, Virginia Raggi, di voler procedere al ritiro della licenza del tassista”.

Leggi anche:
La Consulta boccia i ricorsi su taglio parlamentari ed election day. Al voto 20-21 settembre
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti