Usa, fondatori ‘Ice Bucket Challenge’ muore annegato

22 agosto 2014

Uno dei fondatori della “Ice Bucket Challenge”, Corey Griffin, è morto annegato dopo un tuffo in Massachusetts. Secondo quanto riportano i media americani, sabato scorso il 27enne si trovava a Nantucket quando, in piena notte, si è tuffato in mare. Un testimone racconta che dopo essere entrato in acqua è tornato in superficie una prima volta, poi è finito nuovamente sott’acqua e non è più riemerso.

Il giorno precedente alla morte, Griffin aveva raccolto 100.000 dollari per finanziare la lotta contro la sclerosi laterale amiotrofica (Sla), riporta il Boston Globe. La “Ice Bucket Challenge ” è stata lanciata nel 2012 dai familiari e dagli amici di Pete Frates, 29enne cui fu diagnosticata la malattia. Ha lo scopo di raccogliere fondi per aiutare chi ne è colpito. Il suo gesto simbolo è la doccia con una secchiata di acqua gelata, le cui immagini sono diventate virali sui social network.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Due ciclisti travolti e uccisi da un'auto


Commenti