Draghi debutta al vertice Ue: accelerare su vaccini, no scuse per i gruppi farmaceutici

Draghi debutta al vertice Ue: accelerare su vaccini, no scuse per i gruppi farmaceutici
Mario Draghi
26 febbraio 2021

Una “accelerazione” sulle vaccinazioni, con una azione coordinata a livello europeo, e nessuna “scusa” per le aziende farmaceutiche che non rispettano gli impegni presi. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha fatto il suo debutto al Consiglio europeo, chiedendo un ‘cambio di passo’ nella gestione della pandemia. In apertura dei lavori, il presidente del Consiglio Ue Charles Michel ha dato il benvenuto a Draghi e al nuovo primo ministro estone Kaja Kallas, esprimendo le sue condoglianze all’Italia per “l’orribile attacco” in cui sono morti l’ambasciatore a Kinshasa, Luca Attanasio, il carabiniere, Vittorio Iacovacci, e il loro autista, Mustapha Milambo.

Entrando nel vivo del confronto, collegato da Palazzo Chigi, il premier ha sottolineato che per “rallentare” la corsa delle mutazioni occorre “aumentare le vaccinazioni” con una azione “coordinata” a livello europeo, “rapida e trasparente”. Draghi ha chiesto anche grande determinazione nei confronti delle aziende farmaceutiche, auspicando la linea dura: quelle che non rispettano gli impegni assunti, ha detto, non dovrebbero essere “scusate”. Nel suo intervento, ha anche sollecitato un “approccio comune” sui test e un “coordinamento” per l’autorizzazione all’export. Il presidente del Consiglio ha anche aperto alla possibilità di dare “priorità” alle prime dosi, anche alla luce della recente letteratura scientifica.

Nel corso della sessione di ieri, i leader europei hanno anche discusso della necessità di un bilanciamento tra le misure restrittive sui viaggi intra-Ue, la tutela della salute pubblica e la protezione del funzionamento del Mercato interno. Oggi, in mattinata, il Consiglio sarà invece focalizzato sui temi della sicurezza e della difesa, con la volontà comune dei Paesi membri di rafforzare la propria dimensione di difesa, per promuovere anche una “maggiore sinergia” con l’amministrazione Biden e il “rilancio dell’agenda transatlantica”. askanews

Leggi anche:
In Sicilia si presentano in migliaia per Open weekend dei vaccini
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti