La furia del maltempo ha già ucciso 2 persone nel Catanese

La furia del maltempo ha già ucciso 2 persone nel Catanese
26 ottobre 2021

E’ di 2 morti – ma purtroppo sembra destinato a salire a 3 -, il bilancio delle vittime del maltempo che da 24 ore sta tormentando la Sicilia ed in particolare la provincia di Catania. Oggi sotto la furia dell’acqua divenuta torrente a seguito delle incessanti precipitazioni, a Gravina di Catania, è morto annegato un uomo di 53 anni che era scivolato per strada rimanendo incastrato sotto una autovettura ferma. Ieri una coppia di coniugi è stata travolta da un fiume di fango a Scordia. Il corpo del marito è stato ritrovato qualche ora dopo, quella della donna, ancora non è stato trovato e si dispera di trovar la ancora in vita. Nelle ultime ore le piogge sono cadute incessanti su tutta la fascia Jonica della Sicilia costringendo i vigili del Fuoco ad eseguire oltre 220 interventi per via di frane, allagamenti e smottamenti e vetture rimaste in panne.

Drammatiche le immagini di Catania sotto la furia della pioggia. La via Etnea trasformata in un vero e proprio fiume in piena e l’acqua che scende fin a piazza Duomo, che appare quasi come una piscina e, ancora più sotto la Pescheria, adiacente la piazza ma che si raggiunge attraverso una scala in discesa, letteralmente sommersa dall’acqua. Allagamenti e danni vengono segnalati anche al villaggio Santa Maria Goretti, nei pressi dell’aeroporto, ma anche nella zona più alta della città non sono mancati i problemi tanto che la tangenziale ovest, in direzione Messina, è stata chiusa perché invasa dall’acqua. A Misterbianco sono state evacuate 4 famiglie. A Mascali, in contrada Fondachello, sono state chiuse alcune strade e alcuni automobilisti sono stati soccorsi. Infine, sono state interrotte, a causa del peggioramento delle condizioni meteo, le ricerche della donna travolta da un fiume di fango assieme al marito a Scordia, nel catanese. I soccorritori hanno dovuto interrompere, momentaneamente, le ricerche nella zona. Ieri era stato rinvenuto, privo di vita, il corpo dell’uomo, un agricoltore di 67 anni.

Il sindaco di Catania

“Da ieri la nostra città vive una drammatica situazione legata alle condizioni meteorologiche che stanno flagellando tutta la parte orientale della Sicilia, eventi eccezionali senza precedenti per violenza e intensità. Purtroppo un uomo è morto a Gravina, vittima di fenomeni atmosferici estremi che, come a Scordia, ci colpiscono con altri lutti”. Lo scrive su Facebook, Salvo Pogliese, sindaco di Catania, che avverte: “Per la gravità della situazione ho disposto, in accordo con il Prefetto, la chiusura immediata di tutte le attività commerciali fino alla mezzanotte di oggi, a eccezione di farmacie, delle attività alimentari e di prima necessità”.

“Tutti gli uomini e le donne della Protezione Civile con i volontari – assicura Pogliese – stanno lavorando per rispondere alle centinaia di chiamate di emergenza, insieme ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine. Sono tanti i cittadini intrappolati che chiedono interventi di emergenza per lo straordinario livello di forza raggiunto dalla pioggia. Esorto tutta la popolazione a non uscire di casa se non per ragioni di emergenza, perché le strade sono invase dall’acqua. Sono in contatto con la Protezione civile nazionale e nelle prossime ore faremo una riunione con il Prefetto e le altre forze dell’ordine per fronteggiare il disastro di queste ore”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti