Miss Italia, incoronata la 20enne Carolina Stramare

Miss Italia, incoronata la 20enne Carolina Stramare
Carolina Stramare
7 settembre 2019

La lombarda Carolina Stramare, 20 anni, in gara con il numero 3, e’ la vincitrice del concorso Miss Italia 2019. Nella finale di Jesolo, trasmessa in diretta da Rai 1, Stamare, di Vigevano (Pavia), si e’ imposta su su Serena Petralia, 20 anni, siciliana di Taormina, e Sevmi Fernando, 20 anni, di Padova, che con lei costituivano la terza finalista. Carolina Stramare era in gara con la fascia di Miss Lombardia. La nuova reginetta della bellezza era stata esclusa nelle precedenti fasi di votazione, ma e’ stata ripescata dalla giuria delle ‘Miss storiche’, che poteva riportare in finale solo una concorrente. E’ questa la prima volta che Miss Italia, giunta alla 80/a edizione, ha visto la scelta della vincitrice esclusivamente con il televoto. Le fasi di votazione sono state 4: dalle 80 finaliste si e’ passati a 40, quindi 20, 10 e infine due, Sevmi Fernando e Serena Petralia, alle quali si e’ quindi aggiunta con il ripescaggio Stramare. La votazione definitiva del pubblico ha premiato la miss lombarda. Miss Italia 2019 ha occhi verdi e capelli castani, porta la misura 40 e ha il 41 di scarpe. E’ nata il 27 gennaio 1999, a Genova. Diploma di liceo linguistico, iscritta attualmente ad un un corso di formazione di grafica e progettistica all’Accademia delle Belle Arti di Sanremo, lavora da circa tre anni come modella.

Leggi anche:
Al Sistina arriva "Belle Ripiene", gustosa commedia dimagrante

Ha narrato meglio di tutte le sue giornate a Miss Italia sui suoi social, commovendo tra l’altro la giurata Giulia Salemi con un post dedicato alla mamma. La calabrese Myriam Melluso, già vincitrice del titolo nazionale di Miss Linkem 2019, è stata anche nominata Miss Social 2019. Con quasi 6.000 followers sull’account Instagram ”of_mairym”, la ventenne di Reggio Calabria studentessa di Economia aziendale aveva espresso il desiderio di lavorare nel mondo dei nuovi media, quando si era presentata alle prefinali. La fascia ricevuta è arrivata proprio perché Myriam ha dimostrato di essere una miss capace di relazionarsi con agilità nei social network. Durante i prossimi mesi, sarà lei a occuparsi, insieme allo staff digital guidato da Enzo Rimedio, alla visibilità del canale di Instagram, gestendo le stories e la tv IG, entrando quindi a far parte, a pieno titolo, del mondo da lei sognato. Sono passati 34 anni da quando Enzo Mirigliani ideò la fascia di ”Miss Computer”. Così, sull’onda delle evoluzioni temporali, nel 2017 arriva il titolo di Miss Italia Social, ricevuto per la prima volta dalla veneta e frizzantissima Linda Pani.

Una parata di campionesse dello sport italiano, ma anche venti Miss di ieri e di oggi hanno inoltre animato la finale del concorso Miss Italia numero 80, trasmessa da Jesolo in diretta su Rai1, e condotta da Alessandro Greco. Testimoni dell’omaggio che è stato reso agli 80 anni del Concorso tra le altre, l’ex primatista di salto in alto Sara Simeoni, la selezionatrice della Nazionale di calcio femminile Milena Bertolini, insieme alla giocatrice Cecilia Salvai, e ancora, per la scherma, Margherita Granbassi, Novella Calligaris, prima medaglia italiana nel nuoto alle Olimpiadi, nel 1972, e Isolde Kostner, ex campionessa nella discesa libera. Sul grande palcoscenico del PalaInvent di Jesolo sono poi salite venti Miss Italia che hanno raccontano la nostra storia di ieri e di oggi. Si tratta di Alice Rachele Arlanch, Miss del 2017, Rachele Risaliti 2016, Alice Sabatini 2015, Giulia Arena 2013, Francesca Testasecca 2010, Maria Perrusi 2009, Silvia Battisti 2007, Edelfa Chiara Masciotta 2005, Eleonora Pedron 2002, Tania Zamparo 2000, Manila Nazzaro 1999, Claudia Trieste 1997, Denny Mendez 1996, Gloria Zanin 1992, Martina Colombari 1991, Nadia Bengala 1988, Roberta Capua 1986, Susanna Huckstep 1984, Federica Moro 1982, Anna Zamboni 1969 (presidente).

Leggi anche:
Tosca a Sanremo 2020 con il brano "Ho amato tutto"

Tutte insieme hanno formato la giuria che ha eletto tra le 80 finaliste “La Miss delle Miss”.  Quanto al look delle finaliste, le 80 ragazze in passerella hanno vestito perlopiu’ abiti retro’ che ricordano le pin up e le dive anni ’50, con costumi sartoriali vintage autentici. Outfit fiorati, a righe, a pois dai colori pop pastello delle epoche glamour del passato, e bikini e interi impreziositi da fasce, fiori e cerchietti su pettinature bombate. “Le mise sono state tutte realizzate usando dei pezzi iconici che arrivano dalle sartorie teatrali e dai negozi vintage di Milano”, spiega il costumista Diamante Cavalli, a capo della sartoria di Miss Italia.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti