Berlusconi, Salvini e Di Maio come “I bari” di Caravaggio. Altra rimozione lampo

13 aprile 2018

Come già per il “bacio” tra Salvini e Di Maio, comparso il giorno in cui si è aperta la XVIII legislatura non lontano da Montecitorio, anche il murales che ritrae Berlusconi e ancora Salvini e Di Maio al posto dei bari di Caravaggio in via dei Lucchesi, vicino alla sede dell’agenzia Ansa e al palazzo del Quirinale, è stato rimosso in pochissimo tempo. A firmare l’opera, un quadro con tanto di cornice dorata in polistirolo, è lo street artist “Sirante”, che l’ha ironicamente intitolata “I bari”.

Accanto alla tela un foglio bianco con una nota tecnica e critica (2018, stampa grafica su carta): “Sirante prende spunto da una celebre opera del suo maestro. Il quadro rappresenta una truffa. Un anziano ‘ingenuo’ sta giocando a carte con un suo oppositore, il quale in complotto con un suo avversario trucca il gioco della politica. Questa scena così teatrale, descrittiva e realistica contiene un monito morale, una condanna del malcostume, in particolare delle strategie dei politici”. È in corso oggi il secondo round di consultazioni per la formazione del nuovo governo.

Leggi anche:
Meloni teme un blitz su manovra e chiama maggioranza. Fronte Ue su Pos

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti