Disordini e tensione a Roma: “Sedie contro polizia”

Disordini e tensione a Roma: “Sedie contro polizia”
9 ottobre 2021

Disordini nel centro storico della Capitale per la protesta dei movimenti contro il Green Pass. Diversi momenti di tensione si sono registrati nel corso del pomeriggio nella zona tra Villa Borghese e via Veneto. Dopo l’ormai consueta e settimanale manifestazione in piazza del Popolo un gruppo di alcune centinaia hanno provato ad organizzare un corteo per sfilare lungo via del Corso.

La polizia in tenuta antisommossa ha evitato che le cose potessero degenerare, ma il confronto è stato acceso. Alcuni testimoni hanno riferito che sono state lanciate delle sedie di plastica contro il cordone delle forze dell’ordine ed una persona approfittando della confusione è salita sul tetto di un blindato, che era a controllo di via del Babuino. Secondo quanto spiegato dalla Questura sono stati nel complesso circa 10mila i partecipanti alla manifestazione principale, quella di piazza del Popolo. Sui social e dai megafoni si è invece ripetuto: “Siamo 100mila” e “Libertà, libertà”.

 

Petardi e bombe carta, fumogeni e sit-in non autorizzati. Stanno facendo registrare diversi disordini nel centro della Capitale i manifestanti contrari al Green Pass. Dopo essersi spostati da piazza del Popolo ed aver ingaggiato il confronto con le forze dell’ordine nella zona tra Villa Borghese e Via Veneto si sono poi diretti sotto la sede della Cgil in Corso Italia.  Il senatore di Leu Sandro Ruotolo scrive in merito: “Hanno assaltato la sede della Cgil i fascisti di Forza Nuova con i no vax e i no green pass protagonisti degli scontri con la polizia a Roma. Cosa si aspetta a mettere fuori legge Lealtà e azione, Forza Nuova, Casapound? Sono organizzazioni fasciste che vanno sciolte”.

Leggi anche:
Green pass, da lunedì due milioni di lavoratori rischiano di rimanere a casa

“Andiamo dentro, andiamo dentro”. E’ questo il grido che ha accompagnato la carica dei manifestanti No Green Pass nell’assedio alla sede della Cgil. Uno dei tanti video diffuso sui social network confermano come sia stata forte la tensione all’ingresso dello storico palazzo di Corso Italia. Le forze dell’ordine sono riuscite a ricacciare indietro la folla e diverse sono state le persone cadute a terra. Il corteo, guidato da esponenti di estrema destra, è ancora nello spazio antistante l’edificio del sindacato. “La Cgil non ha difeso i lavoratori”, si strilla.

“Una vergognosa manifestazione non autorizzata a Roma con alcuni partecipanti che hanno lanciato oggetti verso le forze dell’ordine – afferma afferma il sottosegretario all`Interno, Carlo Sibilia -. Una violenza inaccettabile, asseritamente finalizzata ad esprimere dissenso. Evidente che dietro ai cosiddetti no-vax si celano gruppi neofascisti. Piena solidarietà agli agenti della Polizia di Stato e alle altre forze dell`ordine che stanno fronteggiando la vera e propria guerriglia urbana, nonché alla Cgil che si è vista assediata la propria sede da questi selvaggi violenti. Non è protesta questa, è violenza cieca”. 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti