Inter, è fatta per Young e ora Eriksen

Inter, è fatta per Young e ora Eriksen
Ashley Young
17 gennaio 2020

Antonio Conte abbozza un sorriso che entro la prossima settimana potra’ diventare una risata convinta e soddisfatta: l’Inter ha chiuso a 1.5 milioni di euro per Ashley Young, atteso domani mattina a Milano per le visite mediche, lavora per sbloccare definitivamente lo scambio Politano-Spinazzola ed e’ ottimista per l’acquisto di Giroud e Eriksen. Sono ore importanti per il mercato nerazzurro. Alla corte di Conte arrivera’ l’ormai ex capitano del Manchester United, esterno 34enne di grande carisma ed esperienza, pronto a firmare un contratto che lo leghera’ all’Inter per 18 mesi. E dopo il blitz a Londra di Piero Ausilio sono attese nei prossimi giorni novita’ positive per gli acquisti di Giroud e Eriksen per cui l’Inter avrebbe offerto 15 milioni contro 20 chiesti dal Tottenham. Intanto si continua a lavorare per sbloccare definitivamente lo scambio tra Politano e Spinazzola. Roma e Inter, dopo una giornata intensa in cui la trattativa ha rischiato anche di naufragare, sembrano essersi riavvicinate. Il club nerazzurro, che voleva fare controlli ulteriori per valutare la condizione di Spinazzola, aveva chiesto un cambio della formula da prestito con obbligo di riscatto a prestito con diritto di riscatto.

La Roma si sarebbe innervosita, salvo poi riaprire ad un accordo a fronte di un obbligo di riscatto legato alle presenze. In uscita oltre a Politano, che e’ da ieri a Roma, anche Vecino (piace alla Lazio) e Lazaro che potrebbe essere ceduto in prestito anche visto l’arrivo di Ashley Young. Sono quindi ore febbrili per il mercato del club nerazzurro che vuole offrire a Conte i rinforzi necessari per ‘allungare’ la coperta e lottare fino alla fine per il titolo. Domenica i nerazzurri puntano a ritrovare i tre punti in casa del Lecce dopo il mezzo passo falso contro l’Atalanta. In campo ci sara’ Lautaro Martinez che dichiara amore all’Inter: ”Qui sono felice e la gente mi ama. In un anno all’Inter sono cambiate tante cose. E’ arrivato un tecnico che vive le partite in modo speciale e ci ha trasmesso tanto dal primo giorno, ha convinto i giocatori e le persone che lavorano all’Inter a dare il meglio e i risultati si sono visti. Se il Barcellona mi segue significa che sto facendo bene e devo continuare cosi’. Lukaku? E’ una grande persona e mi aiuta molto. La Juventus? E’ una squadra con giocatori importanti ma vincere il campionato e’ uno dei nostri obiettivi”. Lo conferma anche Barella, intervistato da Sky Sport: ”Quando giochi nell’Inter e hai uno degli allenatori top al mondo devi sempre ambire a vincere. Il mister ci ha chiesto fin da subito di seguirlo e di dare il massimo. Abbiamo creato un bel gruppo ma lui migliora in tutto, riesce a tirare fuori il 110 % da tutti. Voglio ripagare la fiducia che ho ricevuto dall’Inter”. E con i rinforzi in arrivo, la lotta per lo scudetto diventera’ ancora piu’ incerta.

Leggi anche:
Dopo McLaren anche Williams licienzia i dipendenti
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti