Juve vola col tridente, 3-1 all’Udinese

Juve vola col tridente, 3-1 all’Udinese
15 dicembre 2019

La Juventus schiera il tridente e torna alla vittoria dopo due turni. Nello scontro tra gli amici Maurizio Sarri e Luca Gotti, i bianconeri battono 3-1 l’Udinese. Il tris nel primo tempo, grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo – cinque reti nelle ultime quattro partite – e al gol di Leonardo Bonucci allo scadere dei primi 45′. Deludenti i friulani, pericolosi quando ormai era troppo tardi e in gol allo scadere con Pussetto. Sarri sfrutta il momento migliore per provare il tridente e per dare spazio alle seconde linee. Con la difesa friulana ad attendere le iniziative bianconere, Ronaldo, Dybala e Higuain, quest’ultimo il migliore in campo, hanno avuto spazio e tempi per creare trame di gioco articolate, supportati da Bentancur, schierato al posto dello squalificato Pjanic, e da un Rabiot ancora lontano dalla forma migliore ma comunque in crescita. La partita si sblocca dopo 9′, grazie al tempismo di Ronaldo, che fulmina Musso sfruttando un goffo rinvio di Troost-Ekong.

Scossa dal gol subito, la squadra di Gotti diventa lo sparring partner perfetto per l’allungo bianconero: prima Dybala e Rabiot fanno venire i brividi ai friulani, poi Higuain (37′ pt) fa le prove generali da fuori area, scaldando le mani di Musso, prima dell’azione del raddoppio nata dai piedi del ‘Pipita’ e conclusa da Ronaldo, bravo a sfruttare il filtrante dell’argentino e la dormita dei friulani. Dominio bianconero certificato in chiusura di primo tempo, quando Bonucci segna il terzo gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, anticipando di testa De Maio. Nella ripresa la squadra di Sarri amministra, lasciando qualche ripartenza agli avversari. Buffon, in campo al posto di Szczesny che prima del fischio d’inizio ha accusato un “lieve fastidio alla spalla destra”, neutralizza le conclusioni di Lasagna e Wallace. Escono Dybala e Higuain e Ronaldo sfiora la tripletta colpendo anche un palo. L’Udinese trova nel finale con Pussetto il gol che rende meno amara la sconfitta. Convincente la prova della Juventus, che mercoledi’ fa visita alla Sampdoria, ultima partita di campionato del 2019, per poi concentrarsi sulla Supercoppa di domenica prossima a Riad, in Arabia Saudita, contro la Lazio. L’occasione giusta per vendicarsi della sconfitta in campionato di una settimana fa e mettere le mani sul primo trofeo della stagione.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti