La Juve prima soffre poi vince 3-0 con lo Spezia

La Juve prima soffre poi vince 3-0 con lo Spezia
2 marzo 2021

Nel primo anticipo della 25a giornata di Serie A, la Juventus batte 2-0 lo Spezia e consolida il terzo posto in classifica. Una gara più difficile di quanto il risultato finale non dica. Perché la Juve ha dovuto faticare per battere uno Spezia arrivato allo Stadium senza timori reverenziali e con il chiaro intento di rendere la vita complicata ai bianconeri. Cambi determinanti per Pirlo con Morata e Bernardeschi che hanno consentito alla Juve di rompere l’equilibrio dopo un primo tempo in cui lo Spezia si era reso particolarmente efficace e con la Juve pericolosa grazie al solito Cristiano Ronaldo che ha colpito un palo. Alla fine i bianconeri hanno meritato il risultato ma da questa gara si evince come la Juve non possa davvero fare a meno di una prima punta. Applausi a uno Spezia che ha saputo giocare con onore e grande piglio, caratteristiche imprescindibili nella rincorsa alla salvezza.

Subito problemi per Pirlo durante il riscaldamento: l’allenatore della Juve deve fare a meno di De Ligt: gioca Frabotta con l’accentramento di Alex Sandro accanto a Demiral. Spezia con il consueto tridente Gyasi, Nzola e Farias e con l’inserimento a centrocampo di Leo Sena. Lo Spezia inizia subito forte e prova a rendersi pericoloso: lo fa con Marchizza che da buona posizione manda a lato. La Juve è troppo compassata e lenta per creare pericoli alla squadra di Italiano se si eccettua una conclusione di Chiesa. Lo Spezia difende bene e riparte, la Juve, sovente, si infrange contro il muro ligure. Nel finale di primo tempo i bianconeri provano ad alzare il ritmo, Ronaldo si accende e conclude contro il palo. Nella ripresa, nei primi minuti, il copione di gara sembra essere il medesimo con la Juve che, faticosamente prova a trovare soluzioni per scardinare il meccanismo difensivo di Italiano.

Leggi anche:
Napoli-Lazio 5-2, pokerissimo per la Champions

Pirlo ricorre ai cambi, inserisce Morata e Bernardeschi per dare maggior peso specifico all’attacco. E proprio dai due nuovi entrati nasce il gol del vantaggio: Bernardeschi allunga sulla sinistra e trova sul primo palo Morata che batte Provedel. Gol prima annullato e poi convalidato dopo Var ‘review’. Sbloccata la gara, la Juve trova più spazi, lo Spezia attacca e concede ripartenze micidiali ai bianconeri. Ancora Bernardeschi da sinistra trova Chiesa che calcia, Provedel respinge, ancora Chiesa in semi acrobazia fa 2-0. Nonostante il doppio svantaggio la squadra di Italiano continua ad attaccare, Gyasi perde una palla sanguinosa scivolando sul terreno viscido favorendo Bentancur che lancia Ronaldo in profondità, il portoghese a tu per tu con Provedel non sbaglia e chiude il match. Nel recupero, ultimo sussulto dello Spezia che si guadagna un calcio di rigore: batte Galabinov ma Szczesny para. I bianconeri vincono una gara difficile e avvicinano nuovamente Milan e Inter.

Il tabellino

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Demiral, Alex Sandro, Frabotta (61′ Bernardeschi); Chiesa (72′ Ramsey), Bentancur, Rabiot, McKennie (61′ Morata); Kulusevski (88′ Di Pardo), Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Vignali, Terzi, Erlic, Marchizza (85′ Bastoni); Estevez, Leo Sena (85′ Agoume), Maggiore (72′ Acampora); Farias (72′ Verde), Nzola (72′ Galabinov), Gyasi. All. Italiano

Ammoniti: Frabotta, Demiral

Note: Szczesny para un rigore a Galabinov al 96′

Leggi anche:
Presentati Europei 2020, l'11 giugno la cerimonia di inaugurazione

 

Risultati (venticinquesima giornata): Lazio-Torino nd, Juventus-Spezia 3-0; 3/3 ore 18.30 Sassuolo-Napoli, ore 20.45 Atalanta-Crotone, Benevento-Hellas Verona, Cagliari-Bologna, Fiorentina-Roma, Genoa-Sampdoria, Milan-Udinese, 4/3 ore 20.45 Parma-Inter

Classifica: Inter 56, Milan 52, Juventus 49, Atalanta 46, Roma 44, Napoli, Lazio 43, Sassuolo, Verona 35, Sampdoria 30, Bologna, Udinese 28, Genoa 26, Fiorentina, Benevento, Spezia 25, Torino 20, Cagliari 18, Parma 15, Crotone 12

Prossimi incontri (ventiseiesima giornata): 6/3 ore 15 Spezia-Benevento, ore 18 Udinese-Sassuolo, ore 20.45 Juventus-Lazio; 7/3 ore 12.30 Roma-Genoa, ore 15 Fiorentina-Parma, Crotone-Torino, Verona-Milan, ore 18 Sampdoria-Cagliari, ore 20.45 Napoli-Bologna, 8/3 ore 20.45 Inter-Atalanta

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti