Repubblica Ghana, nasce Consolato onorario Sicilia

19 agosto 2014

Apre in Sicilia il Consolato Onorario della Repubblica del Ghana. La rappresentanza così si aggiunge ai consolati onorari del Ghana già attivi a Torino e Brescia. Coadiuverà l’Ambasciatore e i suoi collaboratori, promuovendo gli scambi commerciali tra il Ghana e la Sicilia, sostenendo il dialogo interculturale e soprattutto, tutelando i diritti dei cittadini ghanesi: questi ultimi potranno, infatti, rivolgersi al Consolato per una serie di pratiche amministrative, che fino ad oggi potevano essere presentate soltanto all’Ambasciata in Roma.

L’apertura del Consolato in Sicilia era nell’aria da tempo ed è una grande opportunità sia per la folta comunità ghanese residente in Sicilia che per la nostra regione, anche alla luce dei recenti appuntamenti che hanno visto protagonisti gli imprenditori siciliani che vogliono investire nel Paese africano: il “Ghana business forum” che si è svolto nell’ottobre dello scorso anno alla presenza di centinaia di osservatori, e l’incontro avvenuto nel giugno scorso alla Camera di Commercio di Palermo in preparazione della borsa internazionale “Ghana-Italy Trade and Investment Fair 2014”, che si terrà in autunno in Ghana e sarà aperta agli investitori italiani.

“Sono grato per la fiducia in me riposta e onorato di rappresentare un Paese la cui comunità è la più numerosa a Palermo tra quelle provenienti dall’Africa – afferma il Console Onorario Francesco Campagna – ed è generalmente apprezzata per la cordialità e la laboriosità che la contraddistingue. Penso che il Consolato Onorario possa avere un ruolo importante nel percorso di integrazione dei migranti ghanesi presenti in città, e sono certo che il ricco patrimonio culturale di questo popolo contribuirà a rendere ancora più bella la nostra Sicilia, da sempre chiamata ad ospitare una autentica convivialità delle differenze”.

Leggi anche:
Due ciclisti travolti e uccisi da un'auto
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti